I vincitori del David di Donatello 2014

Questi i vincitori dell’edizione 2014 dei David di Donatello.

virzìMIGLIOR FILM – Il Capitale Umano di Paolo Virzì
MIGLIORE REGISTA – Paolo Sorrentino per La grande bellezza
MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE – Pierfrancesco Diliberto (Pif) per La mafia uccide solo d’estate
MIGLIORE SCENEGGIATURA – Francesco Piccolo, Francesco Bruni, Paolo Virzì per Il capitale umano
MIGLIORE PRODUTTORE – Nicola Giuliano, Francesca Cima per Indigo Film per La grande bellezza
MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA – Valeria Bruni Tedeschi per Il capitale umano
MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA – Toni Servillo per La grande bellezza
MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA – Valeria Golino per Il capitale umano
MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA – Fabrizio Gifuni per Il capitale umano MIGLIORE DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA – Luca Bigazzi per La grande bellezza
MIGLIORE MUSICISTA – Pivio e Aldo De Scalzi per Song’e Napule
MIGLIORE CANZONE ORIGINALE – “A’ verita’” musica di Francesco Liccardo, Rosario Castagnola, testi di Francesco Liccardo, Sarah Tartuffo, Alessandro Garofalo, interpretata da Franco Ricciardi per Song’e Napule
MIGLIORE SCENOGRAFO – Stefania Cella per La grande bellezza
MIGLIORE COSTUMISTA – Daniela Ciancio per La grande bellezza
MIGLIORE TRUCCATORE – Maurizio Silvi per La grande bellezza
MIGLIORE ACCONCIATORE – Aldo Signoretti per La grande bellezza
MIGLIORE MONTATORE – Cecilia Zanuso per Il capitale umano
MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA – Roberto Mozzarelli per Il capitale umano
MIGLIORI EFFETTI SPECIALI VISIVI – Rodolfo Migliari e Luca Della Grotta per CHROMATICA per La grande bellezza
MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA – Philomena di Stephen Frears (Lucky Red)
MIGLIOR FILM STRANIERO – Grand Budapest Hotel di Wes Anderson (20th Century Fox)
MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO – Stop The Pounding Heart – Trilogia Del Texas, Atto III di Roberto Minervini
MIGLIOR CORTOMETRAGGIO – 37°4 S di Adriano Valerio
DAVID GIOVANI – La mafia uccide solo d’estate di Pierfrancesco Diliberto (Pif)
PREMI SPECIALI – Sophia Loren – Carlo Mazzacurati – Marco Bellocchio – Andrea Occhipinti.

bruniE’ “Il capitale umano” di Paolo Virzì, quindi, è il miglior film ai David di Donatello 2014. Il “noir” ambientato in Brianza, liberamente tratto dal thriller di Stephen Amidon, si è aggiudicato il premio più importante, oltre ad altri sei ‘Oscar’ del cinema italiano. “Il capitale umano”, che partiva con 19 candidature, ha vinto anche con Valeria BruniTedeschi migliore attrice protagonista, per i migliori attori non protagonisti, Fabrizio Gifuni e Valeria Golino, per la sceneggiatura, il miglior montatore e il fonico di presa diretta.

Ma anche “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, ne ha vinti ben nove. Dopo l’Oscar, il Golden Globe e i numerosi riconoscimenti internazionali, il film con protagonista Toni Servillo, ha trionfato per il miglior regista, per Servillo miglior attore protagonista, per il direttore della fotografia, il produttore, la scenografia, il trucco, i costumi, l’acconciatura e gli effetti digitali.

lorenA bocca sciutta “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia, uno dei film rivelazione dell’anno, e “Allacciate le cinture” di Ferzan Ozpetek. Forse l’unica pecca della premiazione è proprio questo non riconoscimento a due film apprezzati dal pubblico e dalla critica.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi