Cinecittà World, divertimento puro.

red carpetChi l’ha detto che grande è bello? Dopo aver visitato in anteprima Cinecittà World, il nuovo parco a tema dedicato al mondo del cinema, un piccolo gioiellino realizzato con le scenografie del premio Oscar Dante Ferretti e con la colonna sonora di Ennio Morricone, le 20 attrazioni, gli 8 set cinematografici e i 4 teatri non sfigurano rispetto ai grandi parchi della Disney. Anzi, seppure per il momento il nuovo parco aprirà al pubblico su un’area limitata a 25 ettari a Castel Romano, rispetto a un progetto che occuperà complessivamente fino a 150 ettari, la qualità delle attrazioni che incarnano lo spirito del grande cinema di Cinecittà è decisamente superiore a quelle ispirate al mondo dei cartoni animati.

cabiria cinecitta worldAd esempio, lo spettacolare portale d’accesso di Cinecittà World è la perfetta ricostruzione del Tempio del Dio Moloch apparso nel grande kolossal ‘Cabiria’ di Giovanni Pastrone, un film tratto dal soggetto di Gustave Flaubert, Emilio Salgari, Gabriele D’Annunzio e Tito Livio.

main street cinecitta worldPoi lo scenario cambia completamente e ci si ritrova nella main street del parco a tema cinematografico ispirata alla New York degli anni ’20, dove è possibile trovare il primo corner M&m’s d’Italia. Il terzo set, poi, è dedicato ai bambini e si chiama ‘Sognolabio’. Ispirato al genere Fantasy, ospita la Splashbattle, un percorso di barche a 8 posti equipaggiate da cannoni che sparano acqua. Per i più coraggiosi e alla ricerca di una scarica di adrenalina, ci sono le attrazioni Erawan, Altair e Aktium: il primo celebra i film di avventura degli anni ‘50 ed è incentrato sul tempio del Dio Elefante ‘Erawan’, sulla cui schiena è realizzata la ‘Drop Tower’, una torre di 60 metri d’altezza, dai quali i visitatori simuleranno una caduta libera (l’abbiamo provata per primi). Altair, invece, è un’astronave precipitata sulla Terra: si tratta di un ’10 inversion coaster’, con un tracciato costituito da 10 inversioni a 360 gradi e con le celebri evoluzioni ‘cobra roll’ e ‘corkscrew’. Infine, Aktium è il classico ‘Water ride’, dove si viene sommersi dall’onda d’acqua quando l’imbarcazione termina una ripida discesa.

Unico neo per le attrazioni più adrenaliniche e ricche di effetti speciali è che sono accessibili solo a chi è alto meno di 1 metro e 95 o più di un metro e 40.

dante ferretti

Dante Ferretti, intervistato davanti a ‘Erawar’

Puro divertimento che non interessa il loro creatore, Dante Ferretti: “a me le attrazioni fanno paura, e per Cinecittà World ho realizzato solo le scenografie”, ha confessato il Premio Oscar. Per disegnare le scenografie, “sono andato indietro con la memoria, nonostante l’Alzheimer – ha raccontato ridendo – e, avendo avuto la fortuna di girare tanti film a Cinecittà e di lavorare con grandi registi come Pier Paolo Pasolini, Federico Fellini e Martin Scorzese, ho ricostruito qui non solo ciò che è stato fatto a Cinecittà, ma ho voluto portare anche il buon cinema italiano”.

sergio leoneIn fondo al parco, si approda al villaggio western ispirato ai film di Sergio Leone, con la colonna sonora dal vivo delle musiche di Ennio Morricone, e i figuranti vestiti da pistoleri. Al centro del Parco, infine, si trova la Piazza Dino De Laurentiis, omaggio al fondatore degli Studios: è il fulcro di Cinecittà World e potrà ospitare, oltre agli spettacoli a tema, anche concerti ed eventi. La piazza è caratterizzata da una fontana tra le più lunghe d’Europa (95 metri di lunghezza per 13 metri di larghezza), con getti d’acqua dal pavimento che producono effetti speciali straordinari.

Cinecittà World, aprirà ufficialmente al pubblico il 24 luglio, e sarà uno dei Parchi con la stagione d’apertura più lunga d’Europa: oltre 260 giorni l’anno, dalle ore 10.00 alle 23.00. Già entro il 2015 sono attesi ben un milione e mezzo di visitatori per un fatturato stimabile in 55 milioni di euro. “Quando sarà necessario – ha annunciato Luigi Abete, presidente di IEG Italian Entertainment Group Spa e amministratore delegato di Cinecittà Entertainment Spa – realizzeremo un albergo con 200 camere, ma solo quando sapremo quali sono le richieste del mercato”.

Luigi Abete, presidente BNL e IEG

Luigi Abete, presidente BNL e IEG

Luigi abete che è anche presidente della BNL è ottimista: “Crediamo che il 2015 per gli Studios di Cinecittà sarà l’anno del rilancio, quello in cui tornerà il cinema americano. Questo anche grazie alla nuova normativa del tax credit, a firma del ministro Dario Franceschini. Ma anche Cinecittà World permetterà vantaggi sinergici con gli Studios”. “Le produzioni televisive a Cinecittà si sono ridotte e ora, negli Studios, si fa soprattutto cinema italiano, anche se le produzioni si contano sulle dita di una mano”. Per Abete, “gli studios devono tornare ad essere attrattivi delle produzioni internazionali”.

Cinecittà world, inoltre, farà ‘coppia’ con il Luneur, lo storico parco divertimenti della Capitale. “Se non ci saranno ulteriori intoppi, il Luneur aprirà nella primavera del 2015”, ha annunciato lo stesso Luigi Abete.

Cinecittà worldIl focus maggiore del parco divertimenti dell’Eur sarà “sui bambini da 0 a 12 anni, perché – ha spiegato Abete – per la collocazione e l’assetto dell’area, crediamo che quella possa essere migliore destinazione”. Le nuove attrazioni si integreranno con le pre-esistenti: “sono tipologie di attrazioni integrabili e non sovrapponibili”. Per questo motivo verrà incentivata la visita combinata dei due parchi: Luneur e Cinecittà World.

“L’Italia – ha concluso Luigi Abete – ha due autostrade dello sviluppo: la prima, in uscita, è l’internazionalizzazione del made in Italy; la seconda è l’accoglienza dei cittadini del mondo in Italia, di chi viene a godere della qualità di vita italiana e di un’offerta di entertainment di qualità. Noi abbiamo investito su questa autostrada di sviluppo, l’entertainment”.

kids_s_battle

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi