La forma delle cose.

Uno spettacolo moderno, che agli occhi dello spettatori diventa presente, passato e futuro. Un viaggio nell’arte del teatro con un cast giovane guidato da una regista esperta come Manuela Metri, l’entusiasmo, la voglia di stupire, è tutto questo la Forma delle cose, piece che verrà presentata in anteprima a Roma il 17 e 18 novembre al Teatro delle Muse di Roma.

Poster La Forma delle Cose 17-18 NovembreFioretta Mari in occasione della giornata internazionale dello studente, ancora una volta si fa portavoce del mondo giovanile e sostiene lo spettacolo La Forma delle Cose, una grande artista per uno di quegli appuntamenti da segnare sul calendario, il testo scritto da Neil Labute è affascinante, esce dagli schemi ed osanna l’arte in tutto il suo splendore, e qui entrano in gioco l’entusiasmo di giovani attori come Gianfranco Terrin, Laura Adriani, Stefano Moretti ed Esmeralda Spadea . Anime sul palco che escono da un pugno e fanno un percorso che disegna stupore, romanticismo, curiosità, le battute danno ritmo e da li prendono forma argomenti estremamente attuali, materia di studio, analisi, confronto ed un trampolino non solo sull’universo giovanile e le sue problematiche (accettazione, integrazione, ambizione, crescita, apprendimento) ma soprattutto riflessioni sul potenziale umano fino ai recenti studi sull’intelligenza emotiva.

La forma delle cose diretto da Manuela Metri già produttrice e regista di Menopause the Musical, ha il patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio e la Rome University of Fine Arts, ed il sostegno di Fioretta Mari, che ancora una volta si fa portavoce del mondo giovanile e sostiene lo spettacolo.

L’opera di Labute esce in occasione della Giornata Internazionale dello studente, un connubio che vuole creare un link ed un panel con gli studenti della Rome University of fine arts per dar vita ad un meccanismo di confronto e studio sulle materie proposte nello spettacolo ed I meccanismi dello story telling. L’unione di grandi professionisti e la scelta di un testo importante, vivo, accessibile, stimolante e contemporaneo, fanno di questa produzione un originale ed imperdibile appuntamento dove lo spettacolo diventa materia e motivo di apprendimento, paragone e divertimento per spalancare le menti, rompere gli schemi, prendendo coscienza delle proprie capacita` e limiti da superare, imparando a spiccare il volo, a cadere e rialzarsi forti di nuove certezze.

Manuela Metri dirigerà la ventenne Laura Adriani uscita dalla scuola di recitazione del Teatro Dafne, la Adriani ha partecipato alla trasmissione Ti lascio una canzone di Antonella Clerici (2008), poi ha preso parte alla quarta e quinta stagione dei Cesaroni dove interpretava il ruolo di Miriam, era in Tutta colpa di Freud (Paolo Genovesi). Poi i ruoli in Caravaggio, Don Matteo 6, Provaci ancora prof 5 e Multiplex. Sul palco Gianfranco Terrin, l’attore napoletano ha cominciato a recitare con Giuseppe Gaudino a 10 anni in Giro di Lune tra terra e mare, nel curriculum la soap opera Un posto al sole, Rosa Funzeca, Bobby Fischer Live, Marlon Brando Unauthorized, Mont Reve, Il Castello di Azzurrina, The Elevator. In America ha studiato al Lee Strasberg and film Institute, è stato volto italiano di Disney Channel nella trasmissione Disney Movie Surfers dove ha incontrato e intervistato i più grandi artisti hollywoodiani. Nel 2011 ha girato uno spot con George Clooney.

Fra i protagonisti Stefano Moretti, aquilano doc, ha cominciato a recitare alla Scuola D’Arte Drammatica Il piccolo resto, è uno dei volti nuovi della televisione italiana, da quest’anno è nel cast dell’amatissima fiction Un posto al Sole dove interpreta Giacomo Schernardi in arte Scheggia, deejay e speaker fuori dagli schemi. Protagonista di spot pubblicitari, a teatro ha recitato nel Sogno di una notte di mezza estate (Teatro Stabile D’Abruzzo) diretto da Andrea Baracco, Alessandro Preziosi e il maestro Nicolaj Karpov. La quarta protagonista del cast sarà Esmeralda Spadea che ha studiato alla New York Film Academy di Los Angeles. Attrice eclettica, interpreta a teatro ruoli molto diversi in spettacoli che vanno dal classico russo alla commedia napoletana e fra questi: L’orso di Anton Cechov, Sabato, domenica e lunedì di Eduardo De Filippo, La zia di Carlo di Brandon Thomas. Ha preso parte a produzioni cinematografiche e televisive Così fan tutte su Italia 1 e la minifiction su Rai 2 Made in Italy, Madeleine. Recentemente ha lanciato il suo primo singolo, di cui è anche autrice, Waiting for Godot.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi