L’oroscopanettone di Neri Parenti.

segno6Neri Parenti, il padre dei ‘cinepanettoni’, dopo 9 anni ritrova Massimo Boldi e insieme ai fratelli Carlo e Enrico Vanzina, nella veste di sceneggiatori, lancia il nuovo film di Natale, esplorando questa volta non la comicità della festa più amata, ma sull’argomento più dibattuto dagli italiani di ogni età e sesso: i segni zodiacali.

Dall’11 dicembre arriva al cinema “Ma tu di che segno 6?” con un cast ‘stellare’: Massimo Boldi, Ricky Memphis, Gigi Proietti, Vincenzo Salemme, Pio D’Antini, Amedeo Grieco, Vanessa Hessler, Angelo Pintus, Mariana Rodriguez, Denise Tantucci e Paolo Fox.

“Oggi – afferma Neri Parenti – viviamo in un mondo che non crede più allo stato, alla politica, alla religione, alla famiglia, al lavoro, agli ideali, alla cultura. insomma, il nostro mondo non crede più a niente, ma c’è una cosa che resiste immutabile, misteriosa, folle in cui tutti credono: l’oroscopo e i suoi segni”.

La quarta parola più cliccata sui motori di ricerca, dopo Papa Bergoglio, il meteo e youtube è ‘oroscopo’. I giornali, la radio, la televisione, gli sms, gli mms, internet, addirittura i cioccolatini ci bombardano ventiquattrore su ventiquattro con le previsioni astrali.

Come reagiscono gli italiani a questo fenomeno mediatico che comunque, anche se non li coinvolge, sta loro intorno, li sfiora e li condiziona? E’ quello che si racconta in “Ma tu di che segno 6?” Cinque storie intrecciate con tanti protagonisti nelle quali si indaga comicamente sugli effetti delle profezie astrali. Sfilano davanti ai nostri occhi i segni dello zodiaco, ognuno con le proprie caratteristiche che influenzeranno le loro buffe avventure. C’è il maresciallo dei carabinieri Augusto Fioretti (Vincenzo Salemme), per esempio, del segno del toro, gelosissimo. Ha la sventura di avere una figlia Ilaria (Denise Tantucci) dell’acquario, notoriamente volubile. Infatti, la ragazza è piena di giovani fidanzatini. E così Fioretti, invece di dare la caccia ai delinquenti, preferisce dare la caccia agli spasimanti della figlia, con l’aiuto del suo assistente, il brigadiere Quagliarullo (Angelo Pintus) del sagittario. Carlo Rabagliati (Massimo Boldi) è il tipico vergine: fifone e ipocondriaco. Equivocando la lettura del suo oroscopo pensa di essere in fin di vita. Si fa ricoverare e per lui inizia un tragicomico calvario tra siringoni, clisteroni e operazioni inutili. Monica (Mariana Rodriguez) dei pesci, è un oroscopo dipendente. Viene raggirata dal suo vicino di casa, Andrea Tricarico (Amedeo Grieco) bilancia, che vuole a tutti i costi portarsela a letto. Per questo falsifica attraverso il suo amico Piero Lo Muscio – in arte Orion (Pio D’Antini) del cancro, gli oroscopi di Monica a suo favore. Ma purtroppo per lui c’è un’amara sorpresa che lo aspetta. Giuliano De Marchis (Gigi Proietti) del leone, di lavoro fa l’avvocato è un cartesiano convinto e non crede negli oroscopi, al contrario della sua fida assistente. Quando questa lo informa che il suo oroscopo per quel periodo gli ha predetto un periodo no naturalmente non le da retta, ma invece una serie di sciagurate disavventure si abbatterà su di lui e sulla sua professione. Saturno Bolla (Ricky Memphis) dello scorpione, ha uno spauracchio: le donne ariete, che sin da piccolo gli hanno rovinato la vita. Quando gli capita di essere concupito da una bellissima attrice Nina Rocchi (Vanessa Hessler) ariete/capricorno, pur essendo lui un tipico nerd sfigato, la fugge convinto che anche lei sia ariete. Dopo averla rifiutata a varie riprese scopre che in realtà è di un altro segno. Ma ormai è tardi.

“Con il pretesto dei segni zodiacali – sostiene il regista -, abbiamo viaggiato come novelli Dante tra tante storie di quotidianità italiana attraverso ossessioni, follie e scaramanzie legate all’argomento più amato e dibattuto da tutti gli italiani di ogni età e sesso: i segni zodiacali, appunto. Nel film si affrontano storie che ci fanno riflettere sulle diversità e le affinità di carattere, andando a formare un grande mosaico tricolore che rappresenta la nostra Italia”.

Il film prodotto da International Video 80 e Italian Dreams Factory, di Maria Grazia Cucinotta e Giulio Violati, è distribuito da Key Films.

castcompleto

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi