‘Marina’, dall’Italia al Belgio arriva a Cannes.

“Marina” di Stijn Coninx con Luigi Lo Cascio, Donatella Finocchiaro e Matteo Simoni, è un altro titolo che va ad incrementare la lista dei titoli italiani presenti in questa edizione del Festival di Cannes.

Marina_LoCascio_FinocchiaroLa sezione «Écrans Juniors » è parte integrante del Festival di Cannes e ogni anno presenta otto lungometraggi internazionali riguardanti i giovani tra i 13 e i 15 anni.

Il film, che batte bandiera italiana, è uno dei dieci incassi più alti di sempre del Belgio e si ispira all’autobiografia del musicista italo-belga Rocco Granata autore della hit mondiale “Marina”, ed è una coproduzione Italia – Belgio che coinvolge la “Orisa Produzioni” di Cristiano Bortone e le società belghe “Les Films du Fleuve” di Luc e Jean-Pierre Dardenne e “Eyeworks Film” di Peter Bouckaert. È realizzato con il supporto del Mibac e di Apulia Film Commission, in collaborazione con Rai Cinema, ed è distribuito in Italia dalla Movimento Film di Mario Mazzarotto.

Il film racconta la storia di un bambino che lotta con un padre conservatore per realizzare il suo sogno: la musica. Un film spettacolare ambientato negli anni ‘50 che dalla miseria del Meridione, con i minatori italiani immigrati in Belgio alla ricerca di un futuro migliore plana a New York nella mitica Carnegie Hall.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi