Ninjago, i mattoncini diventano ninja

Al cinema dal 12 ottobre “LEGO NINJAGO IL FILM”

La nuova avventura d’animazione del franchise LEGO di Warner Bros. Pictures, “LEGO NINJAGO IL FILM” racconta la battaglia per la difesa della città di NINJAGO e chiama all’azione il giovane Master Builder Lloyd, alias il Ninja Verde, insieme ai suoi amici, che in segreto sono tutti dei guerrieri ninja. Guidati dal Maestro Wu, tanto spiritoso quanto saggio, dovranno sconfiggere il perfido signore della guerra Garmadon, La Persona Più Cattiva Che Esista, che oltretutto è il padre di Lloyd. Mech contro mech e padre contro figlio, nell’epica resa dei conti questa squadra grintosa ma indisciplinata di ninja si mette alla prova: ognuno dovrà imparare a controllare il proprio ego e lavorare insieme per scatenare le proprie innate doti da Spinjitzu.

“LEGO NINJAGO – IL FILM” è diretto da Charlie Bean, Paul Fisher e Bob Logan. La sceneggiatura è di Bob Logan, Paul Fisher, William Wheeler, Tom Wheeler con Jared Stern e John Whittington, da una storia di Hilary Winston, Bob Logan, Paul Fisher, William Wheeler, Tom Wheeler, Dan Hageman e Kevin Hageman, basata sui mattoncini giocattolo della LEGO.

Nell’edizione italiana tra i doppiatori del film troviamo le due star del web Leonardo Decarli e Lasabrigamer. Leonardo Decarli è cantante, attore, speaker radiofonico e youtuber e Lasabrigamer è la nuova icona per gli appassionati del mondo dei videogiochi, nonché ex modella e nota youtuber.

Nella versione Usa le voci sono quelle di Dave Franco, Justin Theroux, Fred Armisen, Abbi Jacobson, Olivia Munn, Kumail Nanjiani, Michael Peña, Zach Woods e dal leggendario Jackie Chan. Jackie Chan (Kung Fu Panda, The Karate Kid) interpreta il Maestro Wu; Justin Theroux (‘Megamind’, ‘The Leftovers – Svaniti nel Nulla’) è Garmadon; Dave Franco (‘Cattivi Vicini 2’) interpreta Lloyd, e Olivia Munn (‘X-Men: Apocalisse’) è la madre di Lloyd, Koko. Completano la squadra segreta di ninja: Michael Peña (‘Ant-Man’, ‘Sopravvissuto – The Martian’) che dà voce a Kai; Fred Armisen (la serie TV ‘Portlandia’, ‘SNL’) a Cole; Kumail Nanjiani (‘Silicon Valley’, ‘The Big Sick’) è Jay; Abbi Jacobson (‘Broad City’) è Nya, mentre Zach Woods (la serie TV ‘Silicon Valley’, ‘The Office’) presta la propria voce a Zane.

01_NINJAGOQuello che i filmmaker hanno immaginato è stata una grande avventura d’azione che avesse le fattezze e l’animo di una storia nata dalla mente di un adolescente alle prese con l’universo LEGO, facendo con ciò rivivere l’entusiasmo del Master Builder che è in tutti noi.

“Abbiamo delle sequenze di lotta coreografate dalla leggenda del kung fu Jackie Chan, giganteschi Mech da combattimento e una creatura impegnata a distruggere la città. È pazzesco – afferma Charlie Bean, un fan della LEGO di lunga data nonché uno dei registi del film -. Adoro i film sulle arti marziali, quelli sui robot e i mostri e questa è una dimostrazione d’amore per quei generi, visti attraverso la lente unica della LEGO”.

Allo stesso tempo, la storia tocca quei temi e quei valori che non sono solo il segno distintivo di questi film, ma che sono stati alla base dell’esperienza LEGO per molte generazioni. “Tratta della famiglia e della scoperta di sé stessi”, dice Bean, citando il conflitto centrale tra il giovane ninja Lloyd, dedito a proteggere la città di NINJAGO e suo padre, Garmadon, che la attacca continuamente. “Benché sia su vasta scala, è una storia intima incentrata su questo padre e suo figlio. Sono in disaccordo per molte ragioni, al di là del fatto che uno è un eroe e l’altro è un cattivo. Lloyd sente la mancanza del padre nella sua vita. Durante la loro avventura, affrontano sfide che sono più grandi di entrambi e sono costretti a trattare l’uno con l’altro, dando vita ad un processo di scoperta di loro stessi”.

“Da bambino spesso mi vestivo da ninja per Halloween, quindi la proposta di doppiare un personaggio per LEGO NINJAGO – il Film mi ha da subito entusiasmato”, dice Dave Franco, che interpreta l’impavido ma tormentato Lloyd – che di giorno è uno studente emarginato, ma quando il dovere chiama si trasforma in un furtivo guerriero ninja. “Penso che la ragione per cui molte persone, me compreso, si siano così appassionate ai giochi della LEGO, è perché quando si finisce una costruzione, si avverte un certo senso di realizzazione. Bisogna impegnarsi molto prima di poter davvero iniziare a giocare con le costruzioni fatte, cosa che in definitiva rende il tutto molto più soddisfacente”.

Allo stesso modo, la storia invita Lloyd e i suoi compagni ninja a guardarsi dentro, a trovare i propri veri punti di forza, il proprio talento e la loro interiorità.

“Come tutti noi, anche loro sono dei ragazzi moderni ossessionati dalla tecnologia”, dice Bean. “Il loro insegnante, il Maestro Wu, sta cercando di infondere loro le basi di ciò che significa veramente essere un ninja, anche se preferirebbero combattere con i forti e brillanti Mech. Sta cercando di insegnar loro che i Mech possono essere distrutti, e la tecnologia può tradirli. Devono capire che la loro forza interiore è più potente di qualsiasi cosa”.

Il film è ricco di gag visive e battute che affascinano i più piccoli così come gli adulti. Come dice Chris McKay: “Abbiamo realizzato NINJAGO per il bambino che c’è in ognuno di noi. Può sembrare un cliché, ma è ver. Abbiamo cercato di catturare quella fantasia stravagante e i voli pindarici che abbiamo avuto da bambini. Ma l’abbiamo anche fatto per amore dei film degli Shaw Brothers e dei monster movie, quindi ci sono molti riferimenti per i fan”.

“Abbiamo ricercato le cose più divertenti, il tipo di umorismo che piace a tutti, rivolto a tutte le età, generi e culture e questo è il punto chiave su cui abbiamo lavorato”, aggiunge Bean.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi