RomaFF12, Monda ricomincia da 3

Presentato il programma della XII edizione della Festa del Cinema di Roma: 39 film nella sezione ufficiale, 31 Paesi coinvolti e 12 “Incontri Ravvicinati”, dal 26 ottobre al 5 novembre.

RomaFF12Al via la 12ª edizione della Festa del Cinema di Roma con la preapertura il 25 ottobre de “La ragazza della nebbia” esordio alla regia dello scrittore Donato Carrisi, apertura ufficiale poi con “Hostiles” di Scott Cooper accompagnato dall’attrice inglese Rosamund Pike. Tra anteprime mondiali, europee e nazionali, 3 sono le opere italiane selezionate alla Festa di Roma: “Una questione privata” di Paolo e Vittorio Taviani (Selezione ufficiale), “The Place” di Paolo Genovese (film di chiusura) e “Nysferatu” di Andrea Mastrovito (evento speciale).

Tra i 12 ospiti è da segnalare anzitutto il duetto tra David Lynch e Paolo Sorrentino, in occasione del Premio alla carriera per il regista americano. Ancora, il registra canadese Xavier Dolan, sir Ian McKellen, Christoph Waltz, Jake Gyllenhal e Vanessa Redgrave; tra gli italiani, poi, Nanni Moretti, Fiorello e Gigi Proietti. Dal mondo della letteratura troviamo Chuck Palahniuk (autore di “Fight Club”), il compositore Michael Nyman e il noto allenatore di basket americano Phil Jackson.

RomaFF12 a“Siamo estremamente orgogliosi di tutti gli Incontri Ravvicinati, artisti che hanno saputo interpretare le speranze, i sogni, le angosce, e a volte la voglia di spensieratezza di intere generazioni”. Così ha dichiarato il direttore artistico Antonio Monda, al suo terzo anno di mandato e fresco di rinnovo per altre tre edizioni della manifestazione che ha aggiunto: “Il numero degli spettatori è aumentato in un solo anno del 18% e la copertura della stampa internazionale del 38%”.

“Sono estremamente onorato e profondamente grato verso tutti coloro che hanno rinnovato la fiducia nei miei confronti, dai Soci Fondatori al Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cinema per Roma – ha detto Monda – Nel primo triennio abbiamo lavorato per rinnovare la Festa del Cinema dandogli un’impronta netta e una collocazione precisa in termini di contenuti e programmazione. Il nostro obiettivo per i prossimi tre anni sarà, ovviamente, quello di fare ancora meglio, cercando di apportare novità alla manifestazione senza farle perdere quell’identità che nel tempo, con fatica ma anche con estrema passione e convinzione, abbiamo costruito”.

Ancora una volta il direttore Monda ha scelto di aprire le proiezioni non con una sigla, uguale per tutta la kermesse, ma con pillole di cinema e per l’edizione di quest’anno il genere scelto è stato il musical: da West Side Story a Singing’ in the Rain fino a Hair, il genere musicale farà da apripista alle proiezioni.

RomaFf12 bLa retrospettiva ‘La scuola italiana’ è dedicata ai generi rivisitati dalla nostra cinematografia (dal western al thriller) ma anche quelli inventati, come il peplum, nella rassegna curata di Mario Sesti ci saranno titoli cult come Umberto D. di De Sica, La caduta degli dei di Visconti, Salò o le 120 giornate di Sodoma di Pasolini e 8 1/2 di Fellini. Tra gli omaggi c’è anche il restauro di Borotalco, la commedia di Carlo Verdone con Eleonora Giorgi e Christian De Sica e l’irresistibile Manuel Fantoni, ovvero uno dei personaggi più riusciti della carriera di Verdone.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi