Lost in space. Prepararsi all’impatto

Lost in Space è la nuova serie originale disponibile a partire dal 13 aprile 2018 su Netflix. A distanza di 50 anni esatti dal debutto dell’omonima serie classica sci-fi degli anni ’60, è in arrivo un’avventura mozzafiato con protagonista la famiglia Robinson.

Il nuovo programma della famiglia Robinson:
• Precipitare su un pianeta sperduto (e non più fare una visita turistica)
• Adottare un robot alieno (e non più conoscere persone nuove)
• Cercare di sopravvivere (e non più rilassarsi)

Il viaggio della famiglia Robinson non è andato esattamente come da programma, ma una cosa è certa: sono sempre rimasti uniti. Nella nuova featurette le immagini di backstage dell’avventura epica della famiglia Robinson con le star Toby Stephens, Molly Parker, Mina Sundwall, Taylor Russell, Max Jenkins e lo sceneggiatore Zack Estrin.

lost in spaceLost In Space è la rivisitazione in chiave drammatica e moderna dell’omonima serie sci-fi degli anni ‘60. Ambientata in un futuro distante trent’anni, in cui la colonizzazione dello spazio è ormai diventata realtà, la serie racconta le avventure della famiglia Robinson, scelta per iniziare una nuova vita nello spazio. Improvvisamente, i futuri coloni si ritrovano però fuori rotta nel viaggio verso la loro nuova casa e sono costretti a stringere insolite alleanze, lavorando insieme per sopravvivere in un pericoloso ambiente alieno, lontano anni luce dalla loro destinazione di partenza.

Fanno parte del cast della serie originale Netflix Lost in Space Toby Stephens (Black Sails, Die Another Day) e Molly Parker (House of Cards, Deadwood), rispettivamente nel ruolo di John e Maureen Robinson, i genitori della famiglia Robinson. Questi ultimi sono entrambi impegnati nel tentativo di risolvere i loro problemi coniugali, cercando al tempo stesso di mantenere la propria famiglia al sicuro. Taylor Russell (Falling Skies) interpreta Judy Robinson, la sorella maggiore risoluta e sicura di sé, Mina Sundwall (Maggie’s Plan, Freeheld) è l’arguta Penny Robinson, e Max Jenkins (Sense8, Betrayal) nel ruolo del curioso e sensibile Will Robinson, il più giovane componente della famiglia, che crea un inspiegabile legame con un robot alieno dalle caratteristiche umane.

Insieme a quello dei Robinson, nella serie si incrociano i destini di due outsider uniti dalle circostanze e da una comune predisposizione all’inganno: il carismatico Dr. Smith (Parker Posey), un vero manipolatore, a tratti inquietante, con un obiettivo misterioso e Don West (Ignacio Serricchio), un abile appaltatore, che, contrario sin dall’inizio ad unirsi alla colonia, finirà per atterrare insieme agli altri su un pianeta sperduto.

La serie originale Netflix è prodotta da Legendary Television e scritta da Matt Sazama e Burk Sharpless (Dracula Untold, Last Witch Hunter). Zack Estrin (Prison Break) è lo showrunner. Accanto ai tre produttori, la produzione esecutiva è curata dalla Synthesis Entertainment di Kevin Burns e Jon Jashni e dalla Applebox di Neil Marshall e Marc Helwig. La serie degli anni ’60 da cui è tratta Lost in Space è creata da Irwin Allen.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi