John Travolta stalker dei Limp Bizkit

John Travolta avrà il ruolo dello stalker nel thriller ispirato alla vera storia del fan che ha perseguitato il frontman dei Limp Bizkit, Fred Durst. Le riprese del film Moose sono in corso in Alabama. Il film è interpretato dal due volte candidato all’Oscar John Travolta, con il frontman dei Limp Bizkit Fred Durst che lo dirige.

MOOSE COLLAGESulla base di eventi realmente accaduti nella vita di Fred Durst, Moose è stato scritto da Durst con Dave Bekerman.

Moose è un fan rabbioso e ossessionato dal suo famoso eroe, Hunter Dunbar, interpretato da Devon Sawa (Final Destination, Nikita). Mentre l’ossessione di Moose diventa più forte, la sua fissazione passa dallo stalking all’ambizione di distruggere la vita della star. La storia è stata ispirata da un vero fan della vita che ha inseguito Durst molti anni fa.

I produttori sono Andrea Iervolino e Monika Bacardi (AMBI Media Group), Oscar Generale (Media Finance Capital) e Daniel Grodnik (Wonderfilm Media). I produttori esecutivi sono David Gilbery, Richard Salvatore, Kirk Shaw, Bret Saxon e Jeff Bowler. I co-produttori esecutivi sono Linda Favila e Anson Downes. AMBI Distribution, la divisione vendite mondiale di AMBI Media Group, gestirà le vendite mondiali per il film.

Moose segna la seconda collaborazione tra AMBI e John Travolta nell’ultimo anno. Travolta ha recitato con la superstar della musica Shania Twain nel film Trading Paint di AMBI, che è attualmente in post-produzione. In precedenza Durst ha diretto i film The Education of Charlie Banks e The Longshots.

Andrea Iervolino commenta: “Non c’è nessun dubbio sulla qualità delle storie che Fred Durst abitualmente racconta, ma questa in particolare è inequivocabilmente cinematografica nel modo in cui si svolge. Il valore di John come attore sarà ancora una volta mostrato nell’interpretazione di in un personaggio che Fred conosce fin troppo bene – rendendo questo abbinamento eccezionale. Abbiamo grandi partner di produzione come Dan e Oscar, e una grande storia da raccontare per John e Fred. Non potremmo essere più felici”.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi