Annabelle3, come Una Notte al Museo

Immaginate ‘Una notte al Museo’, il film di Shawn Levy con Ben Stiller nel quale tutti i personaggi si animavano, e trasformatelo in un horror equilibrato e adatto a tutti: ecco avete creato Annabelle 3. Se risvegli lei, infatti, risvegli tutti i mostri. Una sorta di ‘all stars games’ del male.

Determinati a impedire ad Annabelle di continuare a seminare il caos, i demonologi Ed e Lorraine Warren portano la bambola posseduta nella stanza dei manufatti chiusa a chiave della loro casa, mettendola “al sicuro” dietro un vetro consacrato e ottenendo la santa benedizione di un sacerdote. Ma li attende una spietata notte di orrore, quando Annabelle risveglia gli spiriti maligni nella stanza, pronti a mettere gli occhi su un nuovo bersaglio: Judy, la figlia di dieci anni dei Warren, e le sue amiche.

“Annabelle 3” è il terzo capitolo di “Annabelle”, la serie di film di grande successo della New Line Cinema, con protagonista la famigerata bambola malefica dell’universo di “The Conjuring”.

Tra i film dell’universo di The Conjuring, solo L’evocazione – The Conjuring e The Conjuring – Il caso Enfield si basano su fatti riportati dai reali demonologi Ed e Lorraine Warren; i film di Annabelle e The Nun – La vocazione del male sono tutte storie immaginarie, ispirate ai due film di The Conjuring.

Prima di diventare la protagonista di un film tutto suo, la bambola di Annabelle – progettata da James Wan e basata su un vero manufatto del Museo dell’Occulto degli Warren – è stata una rivelazione in L’evocazione – The Conjuring di Wan, malgrado sia apparsa solo nel prologo.

Il vero e proprio Museo dell’Occulto degli Warren è il più antico e unico nel suo genere, e contiene numerosi manufatti infestati collezionati dai demonologi Ed e Lorraine Warren. Molti dei manufatti di Annabelle 3 si ispirano a quelli del museo reale, i quali non possono mai essere rimossi.

Annabelle-3-Trailer-Comes-HomeGary Dauberman, lo sceneggiatore dei film “Annabelle”, “IT” e “The Nun – La vocazione del male”, fa il suo debutto alla regia in questo film, prodotto da Peter Safran (“Aquaman”), lo stesso produttore di tutti i titoli del franchise di “The Conjuring”, e dal creatore dell’universo di “The Conjuring” James Wan (“Aquaman”).

Il film vede la partecipazione di McKenna Grace (“The Haunting of Hill House” in TV, “Gifted– il dono del talento”, “Captain Marvel”) nel ruolo di Judy; Madison Iseman (“Jumanji: Benvenuti nella giungla”, ” Piccoli brividi 2: I fantasmi di Halloween”) è la sua babysitter Mary Ellen; e Katie Sarife (“Youth and Consequences” e “Supernatural” in TV) nei panni dell’amica tormentata Daniela; mentre Patrick Wilson (“Aquaman”, e i film di ” The Conjuring” e “Insidious”) e Vera Farmiga (i film di “The Conjuring”, “Godzilla II: King of the Monsters”, “Bates Motel” in TV) riprendono i loro ruoli di Ed e Lorraine Warren.

Dauberman, che ha diretto il film, ne ha anche scritto la sceneggiatura da una storia dello stesso Dauberman e Wan. I produttori esecutivi sono Richard Brener, Dave Neustadter, Victoria Palmeri, Michael Clear, Michelle Morrissey e Judson Scott. La squadra creativa di Dauberman che ha lavorato dietro le quinte include il direttore della fotografia Michael Burgess (l’imminente “La Llorona – Le lacrime del male “), la scenografa Jennifer Spence (“Annabelle: Creation”, “The Nun – La vocazione del male”), il montatore Kirk Morri (“Aquaman”) e la costumista Leah Butler (“Annabelle: Creation”). Le musiche sono di Joseph Bishara (i film “The Conjuring”).

Una curiosità: in Annabelle 3, una scena terrificante che coinvolge uno dei manufatti infestati è stata girata nel backlot degli Warner Bros. Studios su French Street, di fronte alla facciata del caffè che appare nel film del 2016 La La Land.

Il film uscirà nelle sale italiane e in IMAX il 3 luglio 2019 e sarà distribuito dalla Warner Bros. Pictures.

annabelle-3

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi