Emozioni e ricordi per Luciano Martino

Non serve varcare la soglia dei red carpet di Roma, Venezia o Los Angeles per ritrovarsi, vis à vis, con le icone evergreen che hanno reso grande il cinema italiano nel mondo.

E’ sufficiente – e non è poco – organizzare la straordinaria iniziativa del Premio Luciano Martino (ideato da Luca Pallanc, Steve Della Casa e Olga Bisera, sua compagna di vita), continuando a mantenere vivo e contemporaneo, nel tempo, il ricordo di questo geniale produttore, padre della commedia sexy all’italiana scomparso sei anni fa, la cui lungimiranza arrivò a intuire, agli albori, perfino talenti internazionali come Nicole Kidman, Charlize Theron; e la sua genialità riconosciuta, nel mondo, persino da Quentin Tarantino.

(foto GIANCARLO FIORI)

Ed è proprio con un riconoscimento dedicato al Cinema di Qualità, sezione speciale inaugurata quest’anno, che nella sala ANICA di Roma è stato insignito Giuliano Montaldo, ultimo nostro gigante della macchina da presa.

La speciale Targa, in ricordo di Martino, consegnata dalla mitica Antonella Lualdi e da Massimo Vigliar (della SURF FILM che, insieme alla Cineteca Nazionale, ha accuratamente restaurato “Tiro al piccione” opera d’esordio di Montaldo, ripresentata in una speciale sezione all’ultima Mostra del Cinema di Venezia e proiettata ieri) ha suscitato in Montaldo grazia infinita, affetto e gioiosa melanconia di ricordi legati all’amico produttore, fra sorrisi e occhi lucidi, attraverso il racconto di aneddoti con i quali ha intrattenuto una sala gremita di pubblico e satura di emozione.

Il parterre era quello eccezionale degli eventi che lasciano il segno: Maria Rosaria Omaggio e Ottavia Fusco Squitieri che hanno dato voce rispettivamente a un affettuoso testo della Bisera dedicato all’uomo della sua vita e a una incisiva lettera di Gian Luigi Rondi che già anni fa, con voce chiara, invitava il Comune di Roma a intitolare un angolo della Capitale all’indimenticato cineasta; e poi, ancora, Barbara Bouchet, Martine Brochard, Gabriella Giorgelli, Carlotta Bolognini, Adriana Russo, Saverio Vallone, Antonella Interlenghi, Antonella Salvucci, Eleonora Vallone, Vassili Karis. E ancora Malisa Longo, Pier Maria Rossi,Elisabetta Pellini, Mario Longobardi, il dir. della fotografia Roberto Girometti e tanti altri amici di set.

Un impeccabile Steve Della Casa alla conduzione, Francesca Piggianelli e Anita Madaluni alle p.r. e all’accoglienza degli ospiti ed al montatore dei video Mauro D’Amico, dedicati a Luciano Martino.

E un ricordo che segna, ancora una volta (appuntamento oramai ciclico), i festeggiamenti per il compleanno di Luciano, a ridosso del Natale cui si è brindato, fra qualche gioiosa lacrimuccia, tantissimi sorrisi e la commossa esortazione di Montaldo, a chiusura: “Il Cinema merita affetto. Continuiamo, continuate ad amare il Cinema!”

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi