ED di AlbAli TeAtri.

Due fratelli, un rapporto profondo e antico che segnerà il loro destino e quello della loro dinastia. È ispirato al Re Lear di William Shakespeare lo spettacolo ED di AlbAli TeAtri in scena il 16, 18 e 20 giugno al Roma Fringe Festival.

ED foto 1_ Fringe FestivalED è un’indagine sulle figure dei figli del Conte di Gloucester, Edgar ed Edmund, sulle motivazioni e sui sentimenti che hanno portato quest’ultimo, figlio illegittimo del Conte, all’odio nei confronti del fratellastro e all’ideazione della disfatta della dinastia dei Lear.
Nel testo di Shakespeare “la gelosia che un fratello può avere verso un altro fratello” è il motore di uno stato emotivo che diventa avidità, arrivismo e superbia e che porterà alla morte dell’uno per mano dell’altro. Edmund ed Edgar diventano il paradigma di tutti i fratelli della storia: Caino e Abele, Eteocle e Polinice, Seth e Osiride, Romolo e Remo.
ED foto 2_ Fringe FestivalGli intrighi di Edmund sono lo spunto per riflettere sul rapporto dei due protagonisti e sul concetto di illegittimità. ED rappresenta anche, con ironia e divertimento, il paradigma contemporaneo dell’essere fratelli. La gelosia e la superbia antiche si trasformano in gioco e in provocazione dando vita a due personaggi istrionici e amari. Edmund ed Edgar non sono fratelli, sono figli dello stesso padre.

Nato da un progetto di ricerca teatrale basato sull’incontro di giovani forze creative  di diverse strade artistiche (teatro, musica e arti visive), ED è stato prodotto nel giugno 2013 con il sostegno di “Festival Artindipendenti 2013”– ex Snia Viscosa –  e rappresentato nell’ambito del circuito della “Casa dei Teatri e della Drammaturgia Contemporanea” presso il Teatro di Tor Bella Monaca a Roma.

Regia: Francesco Prudente

Con: Bruno Ricci e Angelo Rizzo

Drammaturgia: Francesco Prudente, Alice Fratarcangeli, Rossella Della Vecchia, Chiara Matera

Musiche originali e sonorizzazioni: Aron Carlocchia

Consulenza artistica: Rossella Della Vecchia

Aiuto regia: Alice Fratarcangeli

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi