Alice cresce bene.

mio papa4Kevin Costner, Stephen Daldry, Giulio Base, Giorgio Pasotti, Andrea Bosca, Paola Minaccioni, Pierfrancesco Diliberto/PIF. Sono solo alcuni dei nomi che Alice nella città ha portato quest’anno al festival del film di Roma. Senza dimenticare il blockbuster della Marvel ‘I guardiani della Galassia’.

DSC04151Con queste premesse non poteva che essere sorprendente il bilancio con cui si chiude questa prima settimana di programma della XI edizione di Alice nella Città, la sezione autonoma e parallela del Festival Internazionale del Film di Roma, diretta da Gianluca Giannelli e Fabia Bettini che vanta oltre 28.000 presenze totali, tra pubblico e accreditati, registrando un incremento di circa 25% rispetto al bilancio finale dello scorso anno (che rilevava 23.000 presenze globali e 19.000 ingressi alle proiezioni, fra pubblico e accreditati): circa 23.500 presenze registrate ad oggi per le proiezioni dei film (Concorso, Fuori Concorso ed Eventi speciali), divise fra biglietti emessi 17.107 e accreditati 6.393. A questo ultimo dato si aggiungono le 4.500 presenze registrate per tutte le attività collaterali aperte al pubblico a ingresso gratuito, fra quelle che si sono svolte a Casa Alice e quelle legate al programma ufficiale.

DSC04154Casa Alice sta ospitando 30 eventi tra officine Lab, dedicate ai giovani talenti, masterclass, feste, presentazioni, laboratori e sessioni di studio rivolte ai ragazzi a cura dello IED, della Scuola Gian Maria Volontè e del Centro Sperimentale di Cinematografia-CSC.

In questo triennio Alice nella Città ha registrato una crescita progressiva: 2011-2012, +10%; 2012-2013, +15%; 2014, +25% c.a.

Il programma globale della XI edizione di Alice nella Città comprende 21 proiezioni, di cui 12 di film del concorso, 3 film fuori concorso, ancora 3 lungometraggi presentati in collaborazione con il Festival Internazionale del Film di Roma. 3 masterclass (con Jean-Pierre Jeunet, Stephen Daldry e Kevin Costner). 1 evento speciale al Maxxi, 1 evento legato a una iniziativa di charity. Il numero di slot (totale delle proiezioni) ammonta a 41: dato che contempla esclusivamente le proiezioni a cui il pubblico ha avuto accesso; escluse, quindi, le proiezioni anticipate destinate alla stampa.

L’occupazione media delle sale in cui sono stati proiettati i film di Alice nella Città è di circa l’80%. La Sala Sinopoli, in cui si svolge principalmente il concorso di Alice, è passata da un’occupazione media sala del 2013 del 55%, all’80% di questa edizione. La Sala Petrassi, destinata agli eventi speciali, è passata dall’80% del 2013, al 90% in questa edizione. Lo Studio3 ha registrato molto spesso overbooking.

DSC03965Molto positivo il bilancio della collaborazione fra Alice nella Città e la scuola IED (Istituto Europeo di Design): 21 studenti coinvolti ogni giorno hanno realizzato 50 contributi video sugli eventi di Alice nella Città, pubblicati sul web. 50 giovani ex-giurati di Alice nella città hanno seguito le proiezioni della sezione e ne hanno scritto su blog e siti internet. Alice nella città dunque, non solo momento di svago ma anche di formazione per i giovani.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi