Il figlio del giudice.

Si dice che i peccati dei padri ricadano sui figli, ma quelli dei figli? L’avvocato Hank Palmer, che è incapace di staccarsi dal lavoro e fa pagare parcelle stellari, è sicuramente l’uomo che ogni criminale di alto rango vorrebbe al suo fianco in tribunale. Lascia gli scrupoli fuori della porta, è un maestro nel manipolare la legge e i suoi servizi sono a disposizione del miglior offerente; un innocente, dice freddamente, non se li può permettere.


Warner Bros. Pictures e Village Roadshow Pictures presentano “The Judge”, con il candidato agli Oscar Robert Downey Jr. (“Chaplin”, “Tropic Thunder”) e il Premio Oscar Robert Duvall (“Tender Mercies-Un tenero ringraziamento”), insieme per la prima volta sul grande schermo. Il film è interpretato anche dalla candidata agli Oscar Vera Farmiga (“Tra le nuvole”) e dal premio Oscar Billy Bob Thornton (“Lama tagliente”) ed è diretto da David Dobkin.

In “The Judge”, Downey interpreta il ruolo di Hank Palmer, avvocato in una grande città, che torna nei luoghi della sua infanzia dove il padre, con cui non ha più rapporti da anni e che è il giudice della cittadina (Duvall), è sospettato di omicidio. Decide allora di scoprire la verità e in questo percorso ricostruisce i legami con la famiglia da cui si era allontanato anni prima.

Nel cast del film anche Vincent D’Onofrio, Jeremy Strong, Dax Shepard, Leighton Meester, Ken Howard, Emma Tremblay, Balthazar Getty e David Krumholtz.

“The Judge” è prodotto da Susan Downey, David Dobkin e David Gambino, con Herbert W. Gains, Robert Downey Jr., Jeff Kleeman e Bruce Berman come produttori esecutivi. La sceneggiatura è di Nick Schenk e Bill Dubuque, il soggetto di Dobkin & Schenk.

Nel team dei collaboratori di Dobkin troviamo il direttore della fotografia premio Oscar Janusz Kaminski (“Salvate il soldato Ryan”, “Schindler’s List”), lo scenografo Mark Ricker, il montatore Mark Livolsi e la costumista Marlene Stewart. Le musiche sono del compositore candidato 12 volte agli Oscar Thomas Newman (“Saving Mr. Banks”, “Skyfall”).

“La colonna sonora di Thomas Newman è parte integrante di questo film”, afferma Dobkin. “Volevamo il suo stile unico e originale, che ci ha aiutato e guidato nella scoperta dell’io interiore dei personaggi”. “Il mio approccio alla colonna sonora di ‘The Judge’ fin dall’inizio è stato quello di sottolineare i toni drammatici”, sostiene Newman, “permettendo all’ironia e allo humor di trovare posto senza sacrificare i contenuti delle emozioni più profonde”.

“Thomas può essere malinconico e poi, dopo un attimo, passare a toni ricchi di speranza e calore”, aggiunge Dobkin. “E così ci ha accompagnato attraverso i misteri della personalità di Hank Palmer, fino a scoprire se sarà in grado di superare il peso del passato”.

La storia e i personaggi del film sono universali; tutti alternano accoglienza e rifiuto. “Quello che la famiglia affronta in questo film… l’abbiamo vissuto tutti, in un modo o nell’altro”, dice il regista. “Spero che il pubblico apprezzi i sentimenti e i comportamenti che esploriamo e si goda le incredibili performance di Downey, di Duvall e di tutto questo straordinario cast”.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi