Non puoi lasciarmi così.

“Non puoi lasciarmi così” è il titolo dello spettacolo teatrale che dal 20 al 21 dicembre sarà in scena al teatro manzoni di Pistoia.

nplcUn musical che coinvolge 160 ragazzi sotto i trent’anni: sedici attori, un coro gospel di venti persone e oltre centoquaranta ballerini. Sono tutti ragazzi giovani che si mettono in gioco con lo spirito di divertirsi e far divertire, si impegnano con l’entusiasmo di chi vuole regalare emozioni e con la serietà di portare avanti ben otto mesi di prove. Ideato, scritto e diretto da Giulia Nannini, quello di quest’anno è il terzo musical, preceduto dai successi di “Cenerentol@Pt” e “Un Natale da favola”, che hanno registrato il tutto esaurito al teatro Manzoni.

“Non puoi lasciarmi così” è la storia, scritta tutta in chiave comica e moderna, di cinque ragazze sui vent’anni che decidono di lasciare i loro cinque fidanzati perchè vogliono diventare famose. Non avendo particolari talenti, capiscono che l’unico modo per raggiungere la notorietà è quello di godere di popolarità riflessa, ovvero mettersi insieme a qualcuno di famoso. Quando i fidanzati scoprono di essere stati lasciati tutti e cinque per lo stesso futile motivo si impegnano a fargliela pagare cara: aiutati dal gruppo di teatro della loro scuola mettono in scena un grande spettacolo teatrale in cui fanno finta di essere diventati una famosissima boyband internazionale; cambieranno aspetto, modo di atteggiarsi e lanceranno il videoclip musicale del loro primo singolo che si intitola, appunto, “Non puoi lasciarmi così”. Le ragazze si mangeranno le mani, ma alla fine, quando i ragazzi gli spiegheranno che era tutto un gioco per farle tornare, si renderanno conto di quanto forte sia l’amore dei loro fidanzati e… chissà se si rimetteranno insieme?

Gli attori in scena, infatti, canteranno dal vivo le canzoni e balleranno. Le coreografie sono studiate appositamente per integrarsi con la storia e con la parte recitata: quest’anno saranno coinvolte ben sette scuole di danza di Pistoia e provincia e il coro gospel “Unìvocal” composto da ben venti persone.

zoomCome per gli spettacoli degli anni precedenti, anche quest’anno il ricavato della serata sarà devoluto in beneficenza per la costruzione del nuovo centro per ragazzi disabili della Maic di Pistoia. Tutti i ragazzi coinvolti si mettono in gioco in questo spettacolo, vi dedicano tempo, pazienza, energie, forze, gratuitamente. Ed essendo gli attori e i ballerini di Pistoia e provincia ci sembra bello che tutta questa passione si metta in moto a sostegno di una realtà così importante per la città, che da sempre è a servizio non solo di ragazzi disabili, ma di qualsiasi persona necessiti di un’assistenza sanitaria, anche temporanea.

I testi dello spettacolo sono di Armando Vertorano. Le coreografie sono a cura di Danzarte e Le Bit Crew, Etabeta Dance school, Freedance di Freeline, Multiverso Danza, New Ballet school, Royal Crew, Scuola di Danza Isabella e con la partecipazione del Gruppo vocale Univocal e Chiara Moretti per la danza aerea.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi