Nessun bis per l’Italia.

Ida_Pawel_Pawlikowski 4L’Academy ha comunicato la shortlist, ovvero la lista dei primi film selezionati dalla quale – dopo un’ulteriore scrematura – usciranno i cinque titoli candidati alla statuetta per il Miglior film straniero. Nella lista comunicata dall’Academy ci sono Wild Tales (Argentina) di Damißn Szifrón, Tangerines (Estonia) di Zaza Urushadze, Corn Island (Georgia) di George Ovashvili, Timbuktu (Mauritania) di Abderrahmane Sissako, Accused (Olanda) di Paula van der Oest, Ida (Polonia) Pawel Pawlikowski, Leviathan (Russia) di Andrey Zvyagintsev, Force Majeure (Svezia) di Ruben Ostlund, The Liberator (Venezuela) di Alberto Arvelo.

virziNon c’è quindi Il capitale umano di Paolo Virzì, il film proposto dall’Italia. Svanisce il sogno di ripetere il successo ottenuto lo scorso anno con La grande bellezza di Paolo Sorrentino.

idaTra i grandi esclusi anche Due giorni, una notte dei fratelli Dardenne e il vincitore della Palma d’Oro a Cannes Winter Sleep del turco Nuri Bilge Ceylan’s, ma anche il canadese Mommy di Xavier Dolan, vincitore del Premio della Giuria a Cannes, il vincitore – sempre a Cannes – della sezione Un certain regard, l’ungherese White God di Kornel Mundruczo’s e Viviane (Israele) di Ronit e Shlomi Elkabetz.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi