Berlino si avvicina.

La Berlinale annuncia i film in programma. Vergine giurata, opera prima di Laura Bispuri con protagonista Alba Rohrwacher, sarà l’unico film italiano a gareggiare nel Concorso ufficiale del più importante Festival tedesco. La pellicola, una produzione Vivo film e Colorado Film Production con Rai Cinema, Bord Cadre films, Match Factory Productions, Era Film, ha ricevuto un finanziamento alla produzione dalla BLS – Film Fund & Commission dell’Alto Adige. Alba+RohrwacherLa produzione ha girato sul territorio altoatesino tra aprile e maggio 2014 per circa tre settimane. Sui set, allestiti tra Bolzano e Merano, sono stati coinvolti numerosi professionisti locali, tra cui Giuseppe Tedeschi come assistente alla regia, Davide Scaperrotta come location manager e Andrea Zadra come attrezzista.

Una coproduzione internazionale per una giovane regista esordiente che rappresenterà l’Italia nella gara per l’Orso d’Oro con una storia originale e coraggiosa. Il film sarà distribuito in Italia da Cinecittà Luce.

pratiTorneranno i prati, del maestro Ermanno Olmi, porterà all’attenzione del pubblico internazionale la voce dei soldati della Prima Guerra Mondiale tra le riflessioni, le paure e le attese vissute nel corso di una notte trascorsa in trincea sull’Altopiano dei Sette Comuni, nei dintorni di Asiago. Prodotto da Cinemaundici, Ipotesi Cinema con Rai Cinema, il film verrà presentato nella sezione Berlinale Special.

Cloro, film dell’esordiente Lamberto Sanfelice, con Piera Degli Esposti, Giorgio Colangeli e Ivan Franek, è prodotto da Ang Film e Asmara Films in collaborazione con Rai Cinema. Una storia ambientata nel mondo del nuoto sincronizzato che riflette sul senso del destino. Verrà presentato nella sezione Generation.

Elser – Er hätte die Welt verändert (titolo internazionale 13 Minutes) di Oliver Hirschbiegel verrà presentato nella competizione ufficiale del Festival, in anteprima mondiale, ma non concorrerà per l’Orso. La pellicola, prodotta dalla tedesca Lucky Bird Pictures, in co-produzione con Delphi Medien e Philipp Filmproduction, è la dimostrazione di quanto l’Alto Adige non si presti soltanto a riprese in esterni che valorizzano le montagne, le vallate e i castelli, location per le quali il territorio è famoso in tutto il mondo. Questo progetto, infatti, è stato girato fra l’altro in un grande magazzino frutticolo di Terlano, nella Caserma Francesco Rossi di Merano e all’interno ed esterno del Ristorante Bersaglio sempre di Merano. La pellicola racconta la storia di Georg Elser, modesto falegname di Königsbronn che l’8 novembre del 1939 minacciò la vita di Hitler con un attentato dinamitardo nella birreria Bürgerbräukeller di Monaco, mancando il suo obiettivo di 13 minuti. Il locale originale non esiste più e la produzione, per ricostruirlo interamente, ha trovato la location ideale nel magazzino della Cooperativa Frutticoltori di Terlano, che nei mesi estivi, fino alla raccolta delle mele, rimane inutilizzato. I produttori si sono affidati anche a professionisti locali, coinvolgendo sul set una trentina di maestranze, tra location scout e location manager, scenografi e responsabili del casting per ruoli secondari e comparse. Sono state coinvolte anche le filiali altoatesine Maier Bros. e R.E.C. di Merano per la fornitura di attrezzature per l’illuminazione e cineprese. A contribuire significativamente alla realizzazione del progetto, dal punto di vista economico, è stata anche la possibilità di poter usufruire del Tax Credit. La produzione, infatti, ha potuto combinare il finanziamento della BLS con i contributi ottenuti da enti tedeschi e il credito d’imposta italiano.

“Ci congratuliamo con le case di produzione, i registi, i cast artistici e tecnici e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questi film. Per noi è motivo di grande soddisfazione che due progetti finanziati dalla nostra Film Commission e realizzati in parte in Alto Adige siano stati selezionati nella sezione del concorso ufficiale di un festival così importante” afferma Christiana Wertz, responsabile della Film Commission.

La BLS sarà presente alla 65. Berlinale dal 5 al 15 febbraio 2015, al fianco delle altre Film Commission italiane, presso il Padiglione italiano dell’European Film Market al Martin Gropius Bau, dove incontrerà produttori interessati a girare lungometraggi, documentari o serie TV su territorio altoatesino.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi