Piccoli così.

A partire dal 22 gennaio 2015, I Wonder Pictures porta nelle sale italiane Piccoli così, il documentario diretto da Angelo Marotta che racconta le vicende e le esperienze di bambini nati prematuramente e dei loro genitori.

Piccoli-cosIl film, presentato in anteprima italiana alla decima edizione di Biografilm Festival | International Celebration of Lives di Bologna, ha vinto in quell’occasione il premio speciale di distribuzione Unipol Biografilm Collection e la menzione speciale della giuria Biografilm Italia, con la seguente motivazione: «perché restituisce allo spettatore la testimonianza toccante e sconvolgente della vita umana nei suoi primi e più difficili passi. Un film che ritrae persone – gli adulti e i bambini – piene di tenacia e coraggio e che ci ricorda l’estrema fragilità della condizione umana».

Piccoli così si è inoltre aggiudicato il premio come miglior documentario nel corso dell’ultima edizione di MoliseCinema.

Angelo-MarottaIl film nasce dal desiderio del regista di raccontare e condividere la propria esperienza di padre di una bimba nata molto prematuramente, Rita, nata a 23 settimane di gestazione e cresciuta per 4 mesi in un’incubatrice della Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale San Camillo di Roma.

25 settimane di gestazione. Questa è la soglia di sopravvivenza per i bambini nati prematuri. Se il piccolo viene al mondo prima, la felicità del neo-genitore resta sospesa. Comincia un calvario, fatto di veglie in ospedale vicino all’incubatrice, mentre il desiderio di abbracciare tuo figlio si scontra con l’obbligo di sfiorarlo appena, quel corpicino troppo delicato che combatte per ogni respiro, per ogni battito di ciglia. Il film è la storia corale di tanti genitori che hanno percorso questo cammino, di altri che lo hanno appena intrapreso, di chi lotta al loro fianco per le vite dei loro figli. Un inno alla resistenza e alla speranza di cui sono capaci gli esseri umani, fin dal primo giorno di vita.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi