Zibba, Van Gogh alive da Firenze.

Terzo appuntamento, sabato 28 marzo, con Zibba protagonista ancora una volta dei live musicali nei luoghi d’arte d’Italia di Che Fuori Tempo Che Fa, l’appuntamento con Fabio Fazio e Massimo Gramellini, in onda ogni sabato alle 20:10 su RaiTre, prodotto da Endemol Italia.

MOSTRA DI ARTE CHIESA DI SANTO STEFANO A PONTEIl cantautore sarà in collegamento dalla bellissima Chiesa sconsacrata “Santo Stefano al Ponte” a Firenze dove, fino al 12 aprile 2015, è possibile visitare la mostra Van Gogh Alive, e si esibirà insieme al bassista Stefano Cecchi in “Muoviti svelto”, primo singolo tratto dall’omonimo album di Zibba & Almalibre, la cui uscita è prevista il 31 marzo 2015.

Dopo il grande successo mondiale con milioni di visitatori, la mostra Van Gogh Alive è arrivata, il 16 febbraio scorso, nel cuore di Firenze, ed è al momento una delle mostre più visitate nella città: un’esperienza multimediale per tutta la famiglia in cui i capolavori di Van Gogh prendono vita, in una vibrante sinfonia di luci, colori e suoni. Oltre 3000 immagini proiettate in altissima definizione grazie all’innovativo sistema SENSORY4 compongono uno straordinario museo impossibile e offrono un viaggio attraverso l’universo creativo e visionario dell’artista: dagli intensi cromatismi, alla tumultuosa vicenda esistenziale. Un sistema unico che incorpora 40 proiettori ad alta definizione, una grafica multi canale e un suono surround come quello delle sale cinematografiche. Per questo motivo è stato definito come uno dei più coinvolgenti ambienti multi screen al mondo. Immagini enormi, nitide e cristalline, così reali da desiderare di toccarle con mano, illumineranno schermi e superfici, realizzate su misura per la ex Chiesa Santo Stefano al Ponte Vecchio.

MOSTRA DI ARTE CHIESA DI SANTO STEFANO A PONTEVan Gogh Alive offre al pubblico un’immersione totale nella pittura geniale e controversa dell’artista: dai Mangiatori di Patate, ai celebri Girasoli, dalle Notti Stellate allo struggente, ultimo quadro, Campo di Grano con Corvi. Il percorso attraverso la pittura di Van Gogh – suddiviso in “movimenti” come fosse una partitura musicale – viene arricchito dalla proiezione dei disegni delle sue opere, che permetteranno al pubblico di conoscere la genesi creativa dei quadri, e di alcuni brani tratti dalle lettere in grado di offrire uno spaccato della vita dell’artista, delle sue idee e del suo tormento interiore.

La mostra Van Gogh Alive è prodotta e realizzata da ”Grande Exhibitions” e “Perlage Grandi Eventi”.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi