Specialisti del buonumore dal 1909.

specialistiIl teatro Ambra Jovinelli di Roma si presenta ai nastri di partenza della stagione teatrale 2015-2016 con un obiettivo specifico: regalare il buonumore. Fabrizia Pompilio, il direttore artistico del teatro, lo ribadisce a voce alta: “ci piace solleticare con arguzia lo spirito critico del nostro pubblico spaziando su generi diversi come antidoto all’insofferenza, alla malinconia e al torpore”. Gli stessi temi utilizzati anche nello spot, realizzato con Leo Gullotta e Giovanni Esposito, che fa il verso a Sergio Castellitto di ‘In treatment’.

Grande spazio quindi alla comicità, con una formula che ha premiato il teatro nella scorsa stagione con 90 mila presenze e oltre 5400 abbonati. “E’ una formula – continua Fabrizia Pompilio – che abbiamo individuato e che mette radici nelle varietà delle proposte. Ci piace esaltare le diversità artistiche con spettacoli popolari di qualità dove la scelta del testo, degli interpreti e dell’autore incontrano la fiducia e la stima degli spettatori”.

Si comincia con il ‘Riccardo III’ di Massimo Ranieri e si prosegue con il debutto alla regia di Paola Rota in ‘Due Partite’ di Cristina Comencini, con protagoniste 4 donne: Giulia Michelini, Paola Minaccioni, Giulia Bevilacqua e Caterina Guzzanti. Sarà poi il turno di Sergio Rubini che tra cinema e teatro porta sul palcoscenico ‘Provando… dobbiamo parlare’ con Fabrizio Bentivoglio Maria Pia calzone e Isabella Ragonese. Leo Gullotta sarà lo ‘Spirito allegro’ che porterà il pubblico a teatro per le feste di Natale. Il nuovo anno ricomincia, invece, con Ale e Franz in ‘Tanti lati – latitanti’ che sarà seguito dalla coppia ‘Nudi e crudi’ di Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi. A febbraio arriva dalla tv, Teresa Mannino che confessa: ‘Sono nata il 23’.

Ma non basta: ci saranno anche Piefrancesco Favino ‘Servo per due’, Giulio Scarpati e Valeria Solarino in ‘Una giornata particolare’, Rocco Papaleo e Giovanni Esposito in ‘Buona Onda’ (oppure ‘Onda su Onda’ dice Papaleo che ancora non ha deciso il titolo, ma che confessa di “aver fatto della fuffa la sua virtù”) e chiuderanno a maggio Lillo e Greg con la bella Vania della Bidia prima in ‘AgGREGazioni’ e poi con il loro ‘Lillo&Greg best of’.

C’è anche Virginia Raffaele nel cartellone 2015-2016 del Teatro Ambra Jovinelli di Roma. L’attrice-imitatrice-conduttrice romana, ospite fissa dell’ultima stagione di Amici che si chiude venerdì 5 giugno, porterà in scena dal 18 al 28 febbraio prossimi ‘Performance’, uno spettacolo scritto con Piero Guerrera, Giovanni Todescan e con Giampiero Solari che ne cura la regia. Sul palcoscenico le sue maschere più popolari: da Ornella Vanoni a Belen, fino a quelle che più hanno fatto scalpore, dal ministro Maria Elena Boschi, alla criminologa Roberta Bruzzone, che ha minacciato anche una querela.

Potremmo sintetizzare dicendo che la stagione scorre sempre su più binari, quello dei grandi testi di prosa riletti alla luce delle nuove prospettive, quello delle idee in musica, quello legato al linguaggio cinematografico e quello della comicità intelligente, che scava nell’intimità delle nostre coscienze.

Ecco il cartellone completo:
Massimo Ranieri è Riccardo III di William Shakespeare nella traduzione e l’adattamento di Masolino D’Amico e con le musiche originali di Ennio Morricone, con Roberto Vandelli, Massimo Cimaglia, Paolo Lorimer, Carla Cassola, Margherita Di Rauso, Paolo Giovannucci, Giorgia Salari, Antonio Rampino, Gaia Bassi, Roberto Bani, Luigi Pisani, Antonio Speranza, Alessandro Parise, Mario Scerbo – dal 22 ottobre al 1 novembre. Massimo ranieri Riccardo III 56141La sua intuizione è avvicinarsi all’inquietante regnante, genio della rappresentazione del potere, come fosse un attore che recita il ruolo del malvagio.

Giulia Michelini, Paola Minaccioni, Giulia Bevilacqua e Caterina Guzzanti sono quattro le amiche in Due partite di Cristina Comencini, regia di Paola Rota – dal 12 al 22 novembre. Sono madri, madri che immaginano come saranno le loro figlie, figlie che hanno assunto, mangiato e digerito le proprie madri per farsi donne autonome, diverse, opposte, e sorprendentemente vicine.

Tentano di rispondere alla domande delle domande ‘L’amore forse non basta?’ Fabrizio Bentivoglio, Maria Pia Calzone, Isabella Ragonese, Sergio Rubini in Provando… Dobbiamo parlare di Sergio Rubini, Carla Cavalluzzi, Diego De Silva, regia di Sergio Rubini – dal 3 al 20 dicembre. Due coppie di amici, molto diverse tra loro, una notte si ritrovano a dirsi le tante verità sempre taciute, i loro diversi punti di vista, le distanze, ciò che non sopportano, tutto ciò che fino a quel momento soggiaceva sul fondo della coscienza.

Una messinscena scattante e piena di ritmo, con poco spazio all’attesa e più allo stupore per Leo Gullotta in Spirito Allegro di Noel Coward, con Betti Pedrazzi, Rita Abela, Federica Bern, Chiara Cavalieri, Valentina Gristina, Sergio Mascherpa, musiche di Germano Mazzocchetti, regia di Fabio Grossi – dal 22 dicembre al 10 gennaio 2016. Durante una seduta spiritica, viene evocato lo spirito allegro e un po’ bizzarro della prima moglie di un famoso scrittore inglese. L’apparizione innesca un vortice di scherzi divertenti e misteriosi che porteranno ad un culmine drammatico.

I tanti lati della vita e degli uomini che sono a volte scaltri, dubbiosi, a volte saggi o risolti, insomma, uomini strani quelli messi in scena da Ale e Franz in Tanti lati – latitanti di Alessandro Besentini, Francesco Villa e Antonio De Santis, regia di Alberto Ferrari – dal 14 al 24 gennaio.

Paolo Calabresi e Maria Amelia Monti Foto Francesca MartinoL’ironia di Alan Bennett tocca il tema della relazione matrimoniale consumata dalla noia e dalla routine in Nudi e crudi traduzione e adattamento di Edoardo Erba, regia di Serena Sinigaglia. Ad interpretare i coniugi Ransome, una coppia briosa: Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi insieme ad un cast in via di definizione – dal 28 gennaio al 7 febbraio.

Graditissimo ritorno quello di Teresa Mannino e del suo Sono nata il ventitré scritto insieme a Giovanna Donini. Dopo il grande successo di questa stagione, a grande richiesta tornano i racconti di Penelope, moglie di Odisseo, dei mitici anni ’70 e di una bimba che ancora si chiede perché l’acqua finiva sempre quando toccava a lei fare il bagno – dal 9 al 14 febbraio.
Ancora quote rosa con il debutto da solista teatrale di Virginia Raffaele. Dal 18 al 28 febbraio Performance di Virginia Raffaele, Giampiero Solari, Piero Guerrera, Giovanni Todescan, regia di Giampiero Solari porterà in scena Ornella Vanoni, Belen Rodriguez, il Ministro Boschi, la criminologa Bruzzone e tante altre donne molto diverse tra loro ma che sintetizzano alcune delle ossessioni ricorrenti della società contemporanea.

Altro importante gradito ritorno quello di Pierfrancesco Favino e la Compagnia Servo per Due in Servo per due, one man two guvnors di Richard Bean tratto da Il servitore di due padroni di Carlo Goldoni, traduzione e adattamento di Piefrancesco Favino, Paolo Sassanelli, Marit Nissen, Simonetta Solder con il Gruppo Musica da Ripostiglio, regia di Paolo Sassanelli e Pierfrancesco Favino- dal 1 al 13 marzo. Con questo spettacolo Pierfrancesco Favino ha vinto il Premio Le Maschere del Teatro Italiano 2014 nella categoria miglior attore protagonista e sempre per lo stesso premio, il gruppo Musica da Ripostiglio è rientrato nella terna miglior autore di musiche.

Un Arlecchino nella Rimini degli anni ’30, affamato e senza lavoro si troverà ad avere due padroni e confonderà le missive dando vita ad una commedia dai risvolti esilaranti e coinvolgenti.

Un destino da ultimi quello descritto magistralmente da Ettore Scola e Ruggero Maccari in Una giornata particolare, adattato per il teatro da Gigliola Fantoni con la regia di Nora Venturini. Giulio Scarpati e Valeria Solarino interpretano Gabriele e Antonietta che nel capolavoro cinematografico restano ai confini della Storia mentre gli Italiani festeggiano l’incontro tra Mussolini e Hitler, senza sapere quanto fatale sarà per i destini del Paese. I due si osservano e si riconoscono perché hanno lo stesso destino. Dal 31 marzo al 10 aprile Il resto del cast è in via di definizione.

Sarà una specie di crociera, un viaggio a bordo della nave Buena Onda sul mare del teatro canzone di Rocco Papaleo. Accanto a lui Giovanni Esposito e la band dei suoi compagni di viaggio dal 14 al 24 aprile ci sospingeranno sull’onda buona, ‘quella che solleva e dà sollievo’. Un testo scritto con Valter Lupo che ne firma anche la regia.

Un inedito Greg ci presenta AgGregazioni, monologo tratto da un suo libro e trasformato in pièce teatrale. Greg e la band diretta dal Maestro Attilio Di Giovanni narrano in pieno stile noir anni ’40, la storia di un ragazzetto della periferia romana, la sua squallida parabola esistenziale. Dal 28 al 30 aprile.

Dal 3 all’8 maggio Lillo & Greg ci regalano una girandola comica dei cavalli di battaglia teatrali, televisivi e radiofonici che tanto ci hanno divertito. In scena con loro Vania Della Bidia e Attilio Di Giovanni.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi