Pixels, un tuffo negli anni ’80.


Un film di nerd per nerd. Un film per appassionati di videogiochi Arcade anni 80 perché li hanno vissuti da adolescenti o riscoperti come modernariato da adulti. Un film la cui trama è ampia quanto una memoria rom dell’epoca: 64K. Un film in cui vedrete un dolcissimo QBert parlante in 3D ed il papà di Pac-Man Toru Iwatani che perde il suo tipico aplomb nipponico. Tutto questo è… Pixels!

pixels_movieGli alieni credono che i nostri videogame siano reali e vogliano attaccarli. Decidono, quindi, con modalità abbastanza surreali, di dare alla Terra una speranza di sopravvivenza attraverso una serie di sfide a Pac-Man, Donkey Kong, Galaga, Centipede e Space Invaders che decreteranno il vincitore dell’intergalattica tenzone.

Effetti speciali molto gradevoli ed un’ottima padronanza della grafica rendono la visione divertente e scanzonata ma convince poco la scelta dei due protagonisti (Adam Sandler e Michelle Monaghan) che, non supportati da una sceneggiatura particolarmente evoluta, risultano piuttosto scialbi e bidimensionali. Molto divertenti, invece, i coprotagonisti tra cui spiccano il sempre bravissimo peter-dinklage-pixels-moviePeter Dinklage (il fantastico stratega in minatura Tyrion Lannister di Game of Thrones) nei panni dell’egocentrico ed arrogante cowboy digitale Eddie “The Fire Blaster” Plant ed il supernerd Josh Gad, perfettamente in parte e praticamente ignoto al pubblico italiano ma decisamente famoso in USA. Sua è, infatti, tra le altre, la voce di Olaf in Frozen.

In conclusione, siamo di fronte un’uscita perfetta per l’estate torrida che stiamo vivendo. Leggerissimo e nostalgico quanto basta per coinvolgere sia i giovanissimi che ignorano l’esistenza di una scatola marroncina e mitologica chiamata Commodore 64 sia gli over 40 che non potranno che sorridere e commuoversi di fronte ai personaggi dei loro giochi di culto che prendono vita sullo schermo, nel tentativo di mangiarsi i protagonisti, riducendoli ad una manciata di…Pixels.

Massimo Frezza

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi