Locarno 68, il ruggito della Corea del Sud.

Cala il sipario sulla 68esima edizione del Festival di Locarno. Il Pardo d’oro 2015 per il miglior film, assegnato nel giorno di Ferragosto, va a “Jigeumeun matgo geuttaeneun teullida” (“Right Now, Wrong Then”) di Hong Sang-soo. pardo oroAl lungometraggio del regista della Corea del Sud anche il premio per la miglior interpretazione maschile al suo protagonista Jung Jae-young.

La giuria del Concorso Internazionale – composta da Nadav Lapid, Udo Kier, Daniela Michel, Jerry Schatzberg e So-ri Moon – ha assegnato il suo Premio Speciale al surreale dramma israeliano Tikkun di Avishai Sivan (il direttore della fotografia ha anche conquistato la menzione speciale della giuria). Miglior regista è stato incoronato il filmmaker polacco Andrzej Zulawski, in concorso con Cosmos, suo ritorno al cinema dopo quasi 15 anni.

Ex aequo per tutto il cast femminile del film giapponese Happy Hour: Tanaka Sachie, Kikuchi Hazuki, Mihara Maiko, Kawamura Rira premiate come migliori attrici dell’edizione 2015. Il film di Ryusuke Hamaguchi ha conquistato anche la menzione speciale per la sceneggiatura.

, che ha condotto sul proprio podio uno degli autori più interessanti e originali del panorama asiatico, il sudcoreano Hong Sang-soo, cineasta amatissimo dalle kermesse (e già vincitore della miglior regia a Locarno nel 2013), ma semisconosciuto in Italia. Ora, il Pardo d’Oro al suo curioso e ‘doppio’ Jigeumeun matgo geuttaeneun teullida (Right Now, Wrong Then) – e quello al suo protagonista Jung Jae-young

Infine, nella sezione Cineasti del presente, ha trionfato Raam Reddy con Thithi, anche migliore opera prima; mentre il premio speciale della giuria Ciné+ Cineasti del presente è andato a Dead Slow Ahead di Mauro Herce.

Nessun premio per l’unico film italiano in concorso, “Bella e perduta” di Pietro Marcello.

pardoTutti i vincitori:

Concorso internazionale
Pardo d’oro
JIGEUMEUN MATGO GEUTTAENEUN TEULLIDA (Right Now, Wrong Then) di HONG Sangsoo, Corea del Sud

Premio speciale della giuria
TIKKUN di Avishai Sivan, Israele

Pardo per la miglior regia
ANDRZEJ ZULAWSKI per COSMOS, Francia/Portogallo

Pardo per la miglior interpretazione femminile a:
TANAKA SACHIE, KIKUCHI HAZUKI, MIHARA MAIKO, KAWAMURA RIRA
per HAPPY HOUR di HAMAGUCHI Ryusuke, Giappone

Pardo per la miglior interpretazione maschile
JUNG JAE-YOUNG per JIGEUMEUN MATGO GEUTTAENEUN TEULLIDA (Right Now, Wrong Then) di HONG Sangsoo, Corea del Sud

Menzioni speciali
Per la sceneggiatura di HAPPY HOUR di HAMAGUCHI Ryusuke, Giappone
Per la fotografia di Shai Goldman per TIKKUN di Avishai Sivan, Israele

Concorso Cineasti del presente
Pardo d’oro Cineasti del presente – Premio Nescens
THITHI di Raam Reddy, India/Stati Uniti/Canada

Premio speciale della giuria Ciné+ Cineasti del presente
DEAD SLOW AHEAD di Mauro Herce, Spagna/Francia

Premio per il miglior regista emergente
LU BIAN YE CAN (Kaili Blues) di BI Gan, Cina

First Feature
Swatch First Feature Award (Premio per la migliore opera prima)
THITHI di Raam Reddy, India/Stati Uniti/Canada

Swatch Art Peace Hotel Award
SINA ATAEIAN DENA per MA DAR BEHESHT (Paradise), Iran/Gemania

Menzioni speciali
LU BIAN YE CAN (Kaili Blues) di BI Gan, Cina
KIEV/MOSCOW. PART 1 di Elena Khoreva, Russia/Estonia/Ukraina

Pardi di domani
Concorso internazionale
Pardino d’oro per il miglior cortometraggio internazionale – Premio SRG SSR
MAMA di Davit Pirtskhalava, Georgia

Pardino d’argento SRG SSR per il Concorso internazionale
LA IMPRESIÓN DE UNA GUERRA di Camilo Restrepo, Francia/Colombia

Nomination di Locarno agli European Film Awards – Premio Pianifica
FILS DU LOUP di Lola Quivoron, Francia

Premio Film und Video Untertitelung
MAMA di Davit Pirtskhalava, Georgia

Menzione speciale
NUEVA VIDA di Kiro Russo, Argentina/Bolivia

Concorso nazionale
Pardino d’oro per il miglior cortometraggio svizzero – Premio Swiss Life
LE BARRAGE di Samuel Grandchamp, Svizzera/Stati Uniti

Pardino d’argento Swiss Life per il Concorso nazionale
D’OMBRES ET D’AILES di Eleonora Marinoni, Elice Meng, Svizzera/Francia

Best Swiss Newcomer Award
LES MONTS S’EMBRASENT di Laura Morales, Svizzera

Prix du Public UBS
DER STAAT GEGEN FRITZ BAUER di Lars Kraume, Germania

Variety Piazza Grande Award
LA BELLE SAISON di Catherine Corsini, Francia

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi