Prende il via il Cortinametraggio dei record

Si inaugura con un corto diretto da Ettore Scola al quale è dedicata la undicesima edizione, Cortinametraggio, la più importante e glamour manifestazione dedicata ai cortometraggi, alle web series e ai booktrailers che andrà avanti fino a domenica 20. Dopo il cocktail di inaugurazione all’Hotel Savoia di Cortina, lunedì 14 marzo, alla presenza di autori, attori, produttori, registi e cortisti e di rappresentanti della stampa nazionale e locale, al Cinema Eden sarà riproposto “’43-‘97”, che fa parte di dieci mini-film realizzati dal produttore Giorgio Leopardi e che insieme compongono un lungometraggio. scolaIl corto di Scola, che si avvale della scenografia di Luciano Ricceri e delle musiche di Armando Trovaioli, racconta la fuga di un ragazzino ebreo che durante i rastrellamenti nazisti si rifugia in una sala cinematografica e qui diventa uomo consapevole seguendo spezzoni dei grandi film storici italiani da “Roma città aperta” a “I soliti ignoti”, da “Il sorpasso” al “Gattopardo”, da “Una giornata particolare” proprio di Scola a “Ladri di bambini”.

Sono 15 intanto i corti di commedia finalisti a Cortinametraggio 2016. All’organizzazione, curata da Maddalena Mayneri e dal direttore artistico Vincenzo Scuccimarra sono arrivati quest’anno ben 400 corti, circa il 50 per cento in più rispetto allo scorso anno. 14 invece i book trailers finalisti, i corti promozionali di libri, scelti fra i cento proposti. 5 le Web series edite e 5 inedite selezionate tra le 50 proposte. cortinametraggio (1) (2) (1)L’elevata partecipazione di artisti e di registi giovani e giovanissimi caratterizza la manifestazione. “Sara’ un’edizione record – annuncia la Mayneri -. Non a caso Cortinametraggio è stata definita il Festival talent scout contribuendo alla valorizzazione di giovani registi passati dalle proiezioni dei loro corti al Cinema Eden a realizzare film di grande successo. Tra questi Paolo Genovese (sugli schermi con “Perfetti sconosciuti” ma regista anche di “Immaturi”, Francesco Munzi (è di ieri l’annuncio che il suo“Anime nere” sara’ proposto negli Stati Uniti), Piero Messina (“L’attesa”)”.

Tra le altre iniziative una rassegna di corti degli allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia che prendendo spunto dalla Webseries Rai “Genitori contro figli”, hanno realizzato contrapposte Webseries intitolate “Viste dai figli”, Il Premio del pubblico e una selezione di colonne sonore. La manifestazione cortinese attribuirà tra l’altro, riconoscimenti ai vincitori dei corti divisi nelle varie sezioni, in denaro i Premi Franz Kraler di 1.500 euro al miglior corto in assoluto, attribuito dal brand Franz Kraler. E’ poi previsto un riconoscimento speciale di valorizzazione per l’originalità. Si tratta del Premio Goodweird – Migliore in modo originale della Lenovo, riservato alle Web series. Lenovo, società leader mondiale del mercato di PC, da 11 trimestri consecutivi ai primi posti nei mercati di smartphone, tablets e server é azienda produttrice di computer di ultima generazione proiettata verso il futuro sviluppando ricerca e innovazione. Sara’ infine attribuito un importante premio che prevederà la circolazione di un corto scelto dall’Anec-Fice in 450 sale cinematografiche d’essai. A proposito di giovani, da segnalare un riconoscimento particolare e di buon auspicio all’interprete piu’ giovane dell’anno che andra’ a Ludovico Girardello, a cui viene assegnato il premio “Bayer, i mille volti della ricerca” al protagonista dell’originale film” “Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores.invisibile

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi