Toy Story 4, un nuovo inizio

toy story 4 1

Benji e Fede, Rossella Brescia, Luca Laurenti, Riccardo Cocciante, Massimo D’Apporto e Corrado Guzzanti sono le voci italiane del nuovo capitolo inatteso di Toy Story, al cinema dal 26 giugno.

Woody, Buzz e la banda di giocattoli più amati del grande schermo tornano a distanza di 25 anni dalla prima storia con una nuova avventura nel film Disney-Pixar ‘Toy Story 4’, diretto da Josh Cooley, questa volta alle prese con un viaggio in compagnia di vecchi amici e nuovi arrivi come Forky, una forchetta trasformata in giocattolo.

In tutto il mondo i fan credevano che la storia dei giocattoli fosse finita quando Andy aveva portato il suo amato cowboy Woody e gli altri della banda – Buzz, Jessie, Slinky, Rex e tutti gli altri – a vivere con Bonnie, una giovanissima amica di famiglia che proprio come Andy possiede un’immaginazione fantastica quando si tratta dei suoi giocattoli. Quando Bonnie porta con sé tutta la banda di giocattoli in un viaggio con la sua famiglia, Woody fa un’inaspettata deviazione che lo porta a ritrovare la sua amica scomparsa da tempo, Bo Peep. I due scopriranno che le loro rispettive vite come giocattoli sono ormai agli antipodi, ma presto si renderanno conto che questo è l’ultimo dei loro problemi.

“Come molti, anch’io pensavo che la storia si fosse conclusa con ‘Toy Story 3 – La grande fuga’ – afferma il regista Josh Cooley – e in effetti in quel film si concludeva la storia di Woody con Andy. Ma, come accade nella vita di tutti i giorni, ogni fine è in realtà un nuovo inizio. La vita di Woody in una nuova cameretta con nuovi giocattoli e un nuovo bambino è qualcosa che non abbiamo mai visto prima. Ci siamo chiesti come sarebbe stato e da questa domanda ha cominciato a prendere vita una nuova storia che meritava di essere esplorata”.

Nel 1995 ‘Toy Story – Il mondo dei giocattoli’ rivoluzionò il cinema d’animazione come primo lungometraggio interamente realizzato con la computer grafica. Il film ottenne il più alto incasso di quell’anno e fu candidato a tre premi Oscar e due Golden Globe. Quattro anni dopo, ‘Toy Story 2 – Woody e Buzz alla riscossa’ vinse il Golden Globe come miglior film – commedia o musical e un Grammy per la miglior canzone scritta per un lungometraggio, un prodotto televisivo o un altro media visivo (Randy Newman, ‘When She Loved Me’/ ‘Quando lei mi amava’). Uscito nel 2010, ‘Toy Story 3 – La grande fuga’ ha vinto due Oscar come miglior film d’animazione e per la miglior canzone originale (Randy Newman, ‘We Belong Together’), oltre a un Golden Globe e un Bafta come miglior film d’animazione, diventando inoltre il secondo lungometraggio Pixar a essere candidato all’Oscar come miglior film.

Luca Laurenti nella versione italiana è Forky, un cucchiaio-forchetta usa e getta che, trasformato in un giocattolo dalla piccola Bonnie; Corrado Guzzanti è Duke Caboom, un giocattolo degli anni ’70 che, a cavallo della sua potente motocicletta acrobatica, è sempre pronto a mostrare le proprie pose da stuntman con sicurezza e spavalderia; Rossella Brescia è una ballerina volante tra i giocattoli a disposizione dei bambini nel parco giochi. Il duo musicale più popolare d’Italia, Benji & Fede, è presente con un cameo dando voce a due ranocchiette, fra gli ambiti premi del luna park in cui è ambientata parte della nuova avventura, oltre a interpretare una nuova versione dell’iconico brano firmato da Randy Newman “Hai un Amico in Me” (“You’ve Got a Friend in Me”) che accompagna i titoli di coda del film. L’atteso nuovo capitolo della saga vede inoltre il ritorno delle storiche voci di Massimo Dapporto, nei panni dello Space Ranger Buzz Lightyear, e Riccardo Cocciante ancora una volta interprete della canzone “Hai un Amico in Me” (“You’ve Got a Friend in Me”), presente nel film, e dell’inedito “Non Permetto” (“I Can’t Let You Throw Yourself Away”). Dopo la scomparsa del celebre e amato conduttore Fabrizio Frizzi, indimenticabile voce italiana di Woody, lo sceriffo cowboy torna sul grande schermo con l’interpretazione di Angelo Maggi, già doppiatore di Tom Hanks, voce originale del personaggio.

Sarà la prima volta di Woody senza la sua voce italiana: Fabrizio Frizzi. In ‘Toy Story 4′ mancherà la risata “dell’amico di tutti” come lo ha ricordato in conferenza stampa Riccardo Cocciante. “Un uomo che ha lasciato un ricordo bellissimo, una persona veramente incredibile, semplice, alla mano con cui si parlava facilmente. Ancora oggi – ha aggiunto – non ci resta che continuare a ringraziarlo per essere stato quello che e’ stato: l’amico di tutti!”.

Woody ha sempre saputo quale fosse il suo posto nel mondo e la sua priorità è sempre stata prendersi cura del suo bambino. Ora che Andy è andato al college, Woody è fedele a Bonnie. Ma Bonnie si sta preparando a frequentare la scuola materna ed è un po’ preoccupata. “Il cambiamento è un tema molto importante in questo film”, afferma il produttore Jonas Rivera. “Bonnie sta crescendo e si sta preparando a frequentare la scuola materna, mentre Woody sta iniziando ad assumere un nuovo ruolo. Non l’avevamo mai visto in questa situazione”.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi