Gomorra è Rock.

moka2Non passa inosservata la colonna sonora di Gomorra – La serie, la produzione televisiva ispirata all’omonimo bestseller di Roberto Saviano. A firmarla sono i Mokadelic, gruppo romano attivo da 14 anni nel panorama musicale Post-Rock.

Il gruppo (Alberto Broccatelli, Cristian Marras, Maurizio Mazzenga, Alessio Mecozzi, Luca Novelli, Andrea Cocchi) è stato fortemente voluto dal regista e supervisore artistico della serie tv, Stefano Sollima che ha condiviso la macchina da presa con Francesca Comencini e Claudio Cupellini.

Sollima è tornato a scegliere le loro atmosfere sonore oniriche e noir, consolidando una collaborazione avviata già nel 2011, quando scelse i Mokadelic per la realizzazione delle musiche originali del suo primo lungometraggio ACABAll Cops Are Bastards, tratto dal romanzo-inchiesta di Carlo Bonini. È grazie a questo lavoro che ottengono il Premio Internazionale Sonora – Una musica per il cinema 2012 per la Migliore Colonna Sonora Originale Giovani Compositori.

L’esperienza dei Mokadelic per Gomorra – La serie inizia, invece, nel luglio 2013 moka3quando Sollima, dopo aver assistito alla loro sonorizzazione live del film sovietico La fine di San Pietroburgo di Vsevolod Pudovkin al Palazzo delle Esposizioni di Roma, gli mostra le prime scene del suo ambizioso progetto, in fase di montaggio.

Sollima chiede ai Mokadelic un lavoro musicale innovativo, incentrato sull’utilizzo non convenzionale di ambientazioni elettronico-acustiche, ben lontane dai classici tappeti musicali. Da quel momento la band intraprende un lungo percorso di sperimentazione in grado di spaziare in molteplici direzioni: dal noise al minimalismo, dalla psichedelia all’elettronica, sempre in chiave Post-Rock.

“Abbiamo lavorato – dichiarano i Mokadelic – alla ricerca e alla composizione di sonorità acide, distorte, ma anche minimali ed eteree, che potessero contribuire alla caratterizzazione del complesso universo dei personaggi e della loro controversa evoluzione personale all’interno del racconto. Per noi è stata una sfida totalizzante, che ci ha permesso di confrontarci con una produzione innovativa e davvero coraggiosa”.

Un legame consolidato quello dei musicisti romani con il cinema, nato nel 2004 con la composizione delle musiche del cortometraggio Dove dormono gli aerei di Alessio Maria Federici, inserito nel film Bambini, ma esploso nel 2008 grazie all’incontro con Gabriele Salvatores. Il regista Premio Oscar affida ai Mokadelic la composizione della colonna sonora originale del film Come Dio Comanda, tratto dall’omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti, che gli vale la candidatura ai Nastri d’Argento 2009 come Miglior Colonna Sonora.

Nello stesso anno la band lavora all’arrangiamento della colonna sonora originale del film Marpiccolo di Alessandro di Robilant.mokadelic

Nel 2012 compongono la colonna sonora originale dell’opera prima di Giuseppe Bonito, Pulce non c’è, tratta dall’omonimo libro di Gaia Rayneri, che ottiene il Premio Speciale della Giuria di Alice nella città 2012 del Festival Internazionale del Film di Roma. Con Il silenzio, il brano composto per il lungometraggio insieme a Niccolò Fabi, i Mokadelic ottengono così la loro seconda candidatura ai Nastri d’Argento 2013 nella categoria “Canzone originale”.

“Sonorità dense di melodiche distorsioni e implacabili crescendo” giudicano così la propria musica i Mokadelic che spiegano anche l’origine del nome scelto per la band: “Era solo Moka e il richiamo al caffè è netto. Poi abbiamo scoperto che il nome era abusato, ce n’erano altri ad avere avuto la nostra idea. E ci abbiamo aggiunto la desinenza della parola psichedelic, che caratterizza la nostra musica”.

Il prossimo disco dei Mokadelic uscirà entro il 2014 e l’ampio successo della serie tv, acquistata anche in altri Paesi del mondo, potrebbe aprire le porte del mercato estero alla band italiana.

 

Condividi questo articolo!

One Comment:

  1. Pingback:payday loans bc

Commenti chiusi