Premio Afrodite.

Michela Andreozzi, che torna puntuale come ogni venerdì su Rai Uno a Tale e Quale Show, ha ricevuto il Premio Afrodite. Durante la manifestazione condotta da Laura Delli Colli, giunta quest’anno alla sua tredicesima edizione, l’attrice ha ritirato l’ambita statuetta, che premia ogni anno artiste di grande spessore: donne che hanno dimostrato che anche in un momento difficile “si può fare”, anzi si deve fare. Michela ha festeggiato l’evento con Loretta Goggi, giudice di Tale e Quale Show, insignita anche lei del premio, le due artiste rappresentano l’esempio di come la forza delle donne e la qualità del lavoro siano importanti per andare sempre avanti e cambiare le cose.

M  AndreozziBis di soddisfazioni ieri per Michela. L’attrice infatti, come regista e scrittrice, ha avuto l’onore di vedere il suo cortometraggio, Dietro un grande Uomo, inaugurare la Sala Fernando Birri presso Casa Argentina (Via Veneto 7). Il corto, che tratta del pregiudizio che la donna ancora oggi deve affrontare nel mondo del lavoro, è stato scelto per inaugurare il nuovo spazio che ospiterà iniziative ed eventi di carattere culturale in un’ottica di apertura internazionale del territorio regionale. Tra gli intervenuti all’evento infatti, anche il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Presidente della Roma Lazio Film Commission Luciano Sovena.

Grande commozione sul palco del Premio Afrodite quando Maria Pia Calzone si commuove per il premio ricevuto, intorno a lei tutte le grandi donne premiate quest’anno, Francesca Comencini, regista di Gomorra la serie televisiva italiana che ha segnato un cambiamento nel modo di fare televisione.

Valentina Corti bellissima ed elegantissima come sempre, riceve quest’anno il suo terzo premio.

L’elettrizzante gruppo di donne di “The show Mas go on” capitanate dalla regista Ra Di Martino (Iaia Forte, Sandra Ceccarelli, la produttrice Federica Illuminati).

Serena Dandini da grande conduttrice di show e donna molto impegnata culturalmente fa il suo intervento senza abbassare il tono divertente della serata, trova il modo di ricordare con un discorso breve ma efficace che la cultura aiuta tutti ad essere migliori, le donne in primis.

Anche quest’anno un Premio Afrodite va a una giovane rivelazione che nell’ anno ha dimostrato capacità che fanno pensare a un grande futuro, per questo è stata premiata Greta Scarano, applaudita alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia nel film “Senza nessuna pietà”.

Il libro premiato quest’anno è One Hundred Portraits della fotografa Angela Lo Priore che con i suoi ritratti ha realizzato un emozionante viaggio tra personalità e persone.

La menzione speciale Afrodite è stata assegnata a Yvonne D’Abbraccio, teacher di giovani talenti che con la sua scuola ha regalato giovani protagonisti alle più importanti serie televisive.

Una serata piena di affetto di talento e di gioia per essere insieme, un appuntamento così raro dedicato alle donne e al loro lavoro e alla loro solidarietà che dimostra di come anche in momento difficile “si può fare anzi si deve fare” e questa festa è la sua dimostrazione” di un comitato sempre collaborativo e affettuoso. Una nota speciale va fatta all’ aiuto e collaborazione di Laura Delli Colli che ogni anno dà il suo contributo non soltanto prima ma anche durante la serata, con una conduzione che fa sentire tutte a casa, in compagnia dell’ unico uomo ammesso al palco, Andrea Purgatori che con grande sense of humor si presta sempre all’ ironia che questo ruolo attira.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi