Tristano on the road.

Domenica 8 febbraio 2015 alle ore 16.30 al Teatro Cardinal Massaia di via Sospello, 32 a Torino, per la rassegna La Bottega delle Storie, Tita Giunta e Assunta Occhionero presentano lo spettacolo per famiglie “TRISTANO ON THE ROAD”, cercando di far rivivere la magia e il fascino del romanzo cortese.

Tristano on the roadDue sorelle scelgono di continuare a portare in giro di piazza in piazza un vecchio carretto carico di storie, seguendo le orme del loro amato nonno Armando. Ma la vita dei “menestrelli” ai giorni nostri non è facile: la gente, rapita dalle immagini della televisione non ha più voglia di uscire di casa per andare ad ascoltare una “semplice” storia. Le due sorelle provano, allora, a raccontarne una nuova e, cercando tra i vecchi canovacci del nonno, si soffermano su un mito “pieno di draghi, maghi e cavalieri”: Tristano e Isotta. Così tra battibecchi, giochi e una zuppa consumata sotto le stelle, decidono di narrare ai loro prossimi spettatori le avventure dei due protagonisti, saltando allegramente dalla realtà alla fiaba.
Tristano, cavaliere di Cornovaglia, parte per il mondo alla ricerca di una dolce fanciulla dai capelli d’oro per il suo Re: Isotta, figlia del Re d’Irlanda. La madre della bella fanciulla, per essere certa della felicità della figlia, prepara un filtro d’amore che affiderà alla fedele serva Brangenia, raccomandandole: “conserva in un luogo segreto questa coppa…verserai il filtro d’amore che contiene, il giorno delle nozze, nei calici di Isotta e Re Marco, in modo che loro lo bevano, si amino e siano felici per sempre”.

Durante il viaggio verso la Cornovaglia, l’incauta Brangenia si addormenta lasciando il filtro d’amore incustodito; scambiandolo per vino, Tristano e Isotta lo bevono per dissetarsi: i due si ritrovarono innamorati l’uno dell’altra.
Tra bizzarre vicissitudini e colpi di scena, Tristano e Isotta cercheranno vanamente di ignorare e combattere questo loro amore.

Protagoniste di questo spettacolo sono due sorelle che tentano di rivivere il fascino e la magia del romanzo cortese. Il loro bagaglio è tutto contenuto in un semplice carretto che non dispone di effetti speciali come la televisione, ma solo di oggetti di uso quotidiano con cui poter giocare e inventare.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi