I personaggi di 1992LaSerie.

Ecco tutti i personaggi della nuova serie tv di Sky Atlantic ‘1992’ in onda da martedì 24 marzo in prima serata per 10 puntate.

Stefano Accorsi 1992 aLEONARDO NOTTE (Stefano Accorsi): “L’IMPORTANTE È FAR FINTA DI CREDERCI”
È un uomo di marketing con un misterioso passato che riaffiora nel momento in cui gli eventi del 1992 gli offrono l’occasione professionale di una vita. Un ricattatore costringe Leo a guardare in faccia un torbido trascorso che aveva chirurgicamente rimosso dalla sua memoria. Nella sua vita smagliante, senza legami, intanto compare Viola (Irene Casagrande), la figlia adolescente con cui non ha mai avuto contatti. Mentre Leo cerca di liberarsi delle ombre del passato, sviluppa un’idea rivoluzionaria che potrebbe cambiare il suo futuro.

Guido Caprino 1992 aPIETRO BOSCO (Guido Caprino): “ORA TOCCA A NOI. ORA BASTA FARSI METTERE LE MANI IN FACCIA”
Trentatreenne reduce della prima guerra del Golfo, si ritrova eletto alla Camera con la Lega Nord. Amante del rugby e delle bevute di birra, eccolo scaraventato in Parlamento, un mondo a lui alieno. L’unica possibilità per lui è trovare un mentore. Perciò Pietro si affida a un politico d’esperienza che gli insegnerà le regole del gioco.

Domenico Diele 1992 bLUCA PASTORE (Domenico Diele): “TRANQUILLO, NOI SIAMO I BUONI”
Agente di polizia giudiziaria lavora la fianco di Antonio di Pietro (Antonio Gerardi) al servizio del pool Mani Pulite. Animato da un personale desiderio di vendetta, lavora per comporre il puzzle di Tangentopoli. Indagare, arrestare, interrogare. Sotto pressione e sotto minaccia. Perché le correnti contrarie non nascono soltanto fuori dalla Procura.

Miriam Leone 1992 bVERONICA CASTELLO (Miriam Leone): “IO NON VOGLIO ESSERE UNA TRA TANTE”
È una soubrette e vuole diventare famosa. Ne ha bisogno, un bisogno fisico, profondo: l’amore, incondizionato e indistinto del grande pubblico televisivo è il solo viatico che conosce per l’amore verso se stessa. Amante del potente imprenditore Michele Mainaghi (Tommaso Ragno), travolto dall’inchiesta, Veronica si trova spiazzata dagli eventi e si mette a caccia di un nuovo protettore che possa ricollocarla nei palinsesti del nuovo potere che avanza.

Tea Falco 1992 aBEATRICE “BIBI” MAINAGHI (Tea Falco): “QUALUNQUE COSA HAI FATTO, NON DIRMELA MAI”
Figlia del potente industriale Michele Mainaghi, è la “pecora nera” della famiglia. Gli sviluppi dell’inchiesta, in cui il padre sarà coinvolto, la porteranno ad un cambiamento radicale dei suoi stili di vita.

Alessandro Roja 1992 cROCCO VENTURI (Alessandro Roja): “COSA NON SI FA PER I SOLDI”
È un giovane poliziotto romano che fa parte del team di Antonio Di Pietro. Sguardo molto furbo e parlantina tipica di chi sa bene il fatto suo, sembrerebbe uno degli uomini di punta della squadra, ma la realtà è molto diversa.

La regia è affidata a Giuseppe Gagliardi: “Se fosse un genere letterario 1992 sarebbe un ibrido che mescola l’accurato affresco storico con la finzione e la fantasia. Nel romanzo storico sono fondamentali i personaggi di invenzione. L’approccio stilistico e narrativo della serie parte da questa esigenza, rendere credibili questi personaggi nella cornice storica in cui agiscono, seguire i loro passi sincronizzando la macchina da presa con il loro respiro, vedere con i loro occhi. La sfida più appassionante è stata quella di trovare il giusto equilibrio tra il realismo della messinscena e la ricostruzione di un’epoca poco esplorata. La creazione di un mondo popolato da personaggi che vivono l’eccitazione di un momento di svolta storica e l’inquietudine di un tempo in cui le certezze si frantumano”.

Giuseppe gagliardi 1992 bGiuseppe Gagliardi nasce a Cosenza nel 1977, si laurea in Lettere con una tesi in storia e critica del cinema all’Università La Sapienza di Roma. Il suo primo film è La vera leggenda di Tony Vilar (2006), selezione ufficiale al Tribeca Film Festival di New York e Festival Internazionale del Film di Roma.

Nel 2011 esce il suo secondo film Tatanka, tratto dal libro La Bellezza e l’Inferno di Roberto Saviano. Miglior contributo artistico al Festival des Films du Monde di Montreal e miglior film straniero al NYFF di New York, è stato distribuito in diversi paesi nel mondo.

Tra vari suoi documentari, Doichlanda, si aggiudica il premio della giuria al Torino Film Festival 2003. Ha firmato la regia di 1992, la serie TV Sky prodotta da Wildside.

Leggi anche rock&roll, questa è Tangentopoli! – Gli autori di 1992E’ di Boosta la musica del 1992

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi