Cala il sipario sul Busto Arsizio Film fest.

Il Baff non si risparmia neppure l’ultimo giorno. Alle ore 16.00, presso la sede dell’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni di Busto Arsizio, l’attore Antonello Fassari incontrerà il pubblico e gli studenti dell’ICMA e terrà una Master Class in cui toccherà i diversi aspetti del lavoro attoriale, rivelandone tutti i segreti.

Alle ore 19.00 il Cinema Sociale di Busto Arsizio ospiterà la cerimonia di chiusura, che vedrà anche la consegna di alcuni dei premi Made in Italy – Baff.

solarinoA condurre la serata, insieme al direttore Steve Della Casa, sarà la madrina del festival, Valeria Solarino.

Il cinema italiano è stato il grande protagonista del festival, e l’ultima serata non poteva che riconfermare questa importante caratteristica. Attori, registi, ma anche produttori e addetti ai lavori, saluteranno il pubblico e la città di Busto, per festeggiare tutti insieme la XIII edizione del Baff che si sta per concludere.

In particolare, saranno presenti: Marco D’Amore (Premio Made in Italy BAFF 2015 – Publitalia ‘80 – miglior attore), Marta Donzelli di Vivo Film per Laura Bispuri (Premio Made in Italy BAFF 2015 – Intermarket Diamond Business Group – opera prima per Vergine giurata), Antonello Fassari (Premio Made in Italy BAFF 2015 – La PREALPINA – premio speciale), Stefano Fresi (Premio Made in Italy BAFF 2015 – Istituto Cinematografico M. Antonioni – premio speciale), Alessandra Mastronardi (Premio Made in Italy BAFF 2015 – CAME S.p.A. – miglior attrice), Luciano Sovena (Premio Made in Italy BAFF 2015 – BAFC – premio tecnico per Roma Film Commission).

La festa proseguirà poi alle 20.30 in Piazza San Giovanni, dove lo Spazio Festival sarà allestito per il brindisi finale.

L’edizione 2015, caratterizzata dallo sguardo sulla commedia con un omaggio particolare a Mario Monicelli, ha confermato il trend di crescita di un festival che si sta ritagliando un ruolo unico ed originale nel panorama nazionale, grazie alla sua capacità di rendere possibile l’incontro, davvero umano e senza filtri, tra noti attori, registi (quest’anno Sergio Castellitto, Valeria Solarino, Alessandra Mastronardi, Walter Veltroni e molti altri) nonchè pietre miliari del cinema italiano (Pasquale Squitieri, Lino Capolicchio, i “maciste” Pietro Torrisi aka Peter Tores/ Peter McCoy e Renato Rossini aka Howard Ross) con il pubblico di appassionati che durante l’anno popola le tante monosale e cineforum del territorio.

steveDichiara il direttore artistico Steve Della Casa: “Sono molto contento del successo di questa edizione del festival che voleva essere molto popolare ed è stata salutata da una grande partecipazione di pubblico e da una decisa soddisfazione da parte dei numerosi artisti che vi hanno partecipato. Abbiamo scommesso di poter unire cinema di autore e cinema popolare, proposte di oggi e capolavori di ieri: possiamo dire di esserci riusciti, rendendo il Busto Arsizio Film Festival un festival veramente unico nel suo genere, accogliente verso gli ospiti e amichevole nei confronti del pubblico”.

Alessandro Munari, Presidente B.A. Film Factory, sottolinea: «Siamo riusciti a portare a termine nel migliore dei modi anche la tredicesima edizione del Baff. Il festival è in continua crescita, come dimostrano la qualità degli ospiti intervenuti e il pubblico sempre numeroso. Vorrei sottolineare ancora una volta come la collaborazione tra pubblico e privato abbia portato all’organizzazione di iniziative interessanti per la vita culturale di una comunità e alla diffusione di un messaggio positivo pur nel momento di incertezza che stiamo vivendo».

Aggiunge ancora Gigi Farioli, Sindaco della Città di Busto Arsizio: “Dal primo all’ultimo giorno il festival ha fatto emergere con coerente continuità la vittoria di una sfida che ha unito popolarità e prestigio e che, anche a detta dei numerosi ospiti, consolida Busto Arsizio e il suo sistema cinema come indispensabili alla tutela di una cultura che, nella sua tradizione più vera, non coltiva la cenere, ma tiene caldo il fuoco, nel nome dei valori dell’arte universale e del made in Italy”.

TUTTI I PREMI DEL XIII B.A. FILM FESTIVAL:

Premio Made in Italy BAFF 2015 – Città di Busto Arsizio – miglior film: Il nome del figlio di Francesca Archibugi

Premio Platinum – Dino Ceccuzzi – all’eccellenza cinematografica: Sergio Castellitto

Premio Made in Italy BAFF 2015 – CAME S.p.A. – miglior attrice: Alessandra Mastronardi

Premio Made in Italy BAFF 2015 – Publitalia ‘80 – miglior attore: Marco D’Amore

Premio Made in Italy BAFF 2015 – Il Giornale – miglior regia: Francesco Munzi

Premio Made in Italy BAFF 2015 – Intermarket Diamond Business Group – opera prima: Vergine giurata di Laura Bispuri

Premio Made in Italy BAFF 2015 – La PREALPINA – premio speciale: Antonello Fassari

Premio Made in Italy BAFF 2015 – Istituto Cinematografico M. Antonioni – premio speciale: Stefano Fresi

Premio Made in Italy BAFF 2015 – BAFC – premio tecnico: Roma Lazio Film Commission

Premio Made in Italy BAFF 2015 – Carlo Lizzani – miglior sceneggiatore: Francesco Bruni

Premio Made in Italy BAFF 2015 – Giornate del cinema di animazione: Alessandro Belli

Premio Made in Italy BAFF 2015 – Digitalia ’08 – miglior esordio nel cinema di commedia: Riccardo Rossi

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi