Il teatro sull’acqua ad Arona.

Il Teatro sull’Acqua ruota intorno al rapporto tra parole e luoghi. Per rispondere a quel bisogno di cultura, ma cultura di alta qualità, di profondo respiro, che sale dal nostro Paese. Dacia Maraini

Pallanza_16_agoTre giorni in più di festival, il 5 e 6 settembre con i giallisti Andrea Vitali, Antonio Manzini e Il Teatro sull’Acqua OFF, e l’8 con il direttore de La Stampa Mario Calabresi.

Ma è con la prima nazionale dello spettacolo IL COMBATTIMENTO DI TANCREDI E CLORINDA. Fatti e antefatti di un amore che trafigge il cuore __(9 settembre, con repliche il 10, l’11 e il 12 alle 21.15) che il programma teatrale del festival prenderà il via ufficiale. Lo spettacolo sull’acqua verrà messo in scena nelll’Antico Porto di Arona, in piazza del Popolo, con prove generali aperte al pubblico martedì 8 alle 22.30.

IL COMBATTIMENTO DI TANCREDI E CLORINDA __è considerato l’archetipo dello spettacolo musicale, e l’incontro tra la musica di Monteverdi e il testo di Torquato Tasso (episodio centrale della Gerusalemme Liberata) uno fra i più alti esempi di rapporto profondo tra parole e musica.

Il testo di Tasso, traboccante di emotività, tutto giocato sull’esasperazione delle sensazioni uditive, tattili, visive ecc.. è l’occasione per Monteverdi per inventare lo stile musicale “concitato”, cioè la manifestazione del conflitto di passioni in musica.

Conflitto uomo-donna, maschile-femminile. amore-guerra, ideologico, religioso. Tutti temi di una sconcertante attualità che trovano nel “Combattimento”, allo stesso tempo, una fortissima esposizione e una profonda conciliazione. Per questo si è scelto di affidare lo spettacolo a un attore-autore-regista come Mario Barzaghi (Odin Teatret, Istituto Grotowsky) “in bilico tra Oriente e Occidente”, come si autodefinisce. A interpretare i personaggi del “Combattimento” il tenore iraniano Abdolreza Rostamian (Testo), Marco Felice Tomasoni (Tancredi) e i soprani Gabriela Nurchis e Annalisa Ferrarini nel ruolo di Clorinda. Il progetto e l’organizzazione dello spettacolo è di Paolo Antinucci.

Imbarcazione_con_attoriLa direzione dell’orchestra Il Teatro sull’Acqua Musiquensemble, nata appositamente per questa edizione e composta da giovanissimi e talentuosi interpreti provenienti dal territorio, è affidata a Alessandro Carnelli.

Cantanti e musicisti sono disposti su imbarcazioni in movimento e su un galeone, esposti alla volubilità e al potere degli elementi della natura. Una messa in scena innovativa e altamente suggestiva, in grado di rappresentare al meglio le forze, spesso cieche e onnipervasive che generano e regolano i conflitti qui rappresentati.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi