Al via la VII edizione di France Odeon.

Il festival francese di Firenze da sempre intreccia la sua forte anima di cinema d’autore al glamour di un tappeto rosso elegante e discreto dove le attrici che sfilano sono anche icone dei grandi maestri del cinema. Quest’anno presenze illustri, a cominciare da Bérénice Bejo, candidata all’Oscar per The Artist, accompagnata dal suo compagno, il regista Premio Oscar Michel Hazanavicius. Andrà proprio a Bérénice Bejo il prestigioso Premio L’essenza del Talento creato da France Odeon in collaborazione con Ferragamo Parfums.

odeonSarà presente Louis Garrel protagonista di Mon Roi e regista e protagonista di Les Deux Amis. L’altra strana coppia di France Odeon sarà quella di Philippe Garrel e la protagonista del suo ultimo film L’ombredes femmes, Clotilde Courau.

I consueti 4 giorni di proiezioni (29 ottobre – 1 novembre) illumineranno lo schermo del Cinema Odeon con un programma quotidiano di tre film.

Un bouquet di film per tutti i palati, provenienti da Cannes, Venezia ma anche delle assolute novità. Il regista Michel Leclerc che nel 2013 ha trascorso un anno sabbatico a Firenze, ha voluto che la prima mondiale del suo ultimo film La vie trèsprivée de MrSim, con Jean-Pierre Bacri, Mathieu Amalrice Valeria Golino, fosse nella città dove insieme alla sceneggiatrice BayaKasmilo ha scritto.

L’attrice e regista libanese NadineLabaki, protagonista insieme a Vincent Lindon del film Mea Culpa di Fred Cavayé.
Il cinema francese a Firenze compie 30 anni e per ricordare il percorso che parte da France Cinéma i nuovi spazi della mediateca dell’Istituto Francese ospiteranno dal 27 ottobre al 6 novembre un’esposizione di manifesti, locandine e preziose fotografie.

Infine riprende il dibattito nato proprio a France Odeon nel 2014 sulla riforma legislativa del cinema italiano. Ne sarà teatro il convegno Cinema: Direzione Centro, nel quale si discuterà della creazione di un Centro nazionale del cinema italiano ispirato a quello francese. Intervengono tra gli altri il direttore della SIAE francese Pascal Rogard, il regista premio Oscar Michel Hazanavicius.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi