Rock The Kasbah, Bill Murray in Afghanistan.

Nei cinema italiani arriva “Rock the Kasbah”, il film diretto dal regista premio Oscar Barry Levinson (vi ricordano qualcosa Rain Man, Toys o Good Morning, Vietnam?) che ha come protagonista una coppia insolita: Bill Murray e Bruce Willis.

Poster RTKIspirato da una storia vera, la pellicola racconta le disavventure di Richie Lanz (Bill Murray), manager musicale che non se la passa bene, costretto a seguire la sua unica cliente (l’icona hipster Zooey Deschanel nei panni della bislacca cantante Ronnie) in un tour in Afghanistan. Il manager si ritroverà solo, senza denaro e senza documenti a Kabul. Nel bel mezzo della sfiga, si imbatte nella straordinaria voce di Salima (Leem Lubany), una ragazzina figlia del capo di un villaggio Pashtun, con il sogno di diventare la prima donna a partecipare ad Afghan Star, versione afghana di X-Factor o, meglio, di un vecchio festival di Sanremo. Ecco allora il colpo di fortuna (o di genio). C’è da dire però che in questo paese alle donne è proibito cantare, pena addirittura la morte. In questa bizzarra avventura Bill Murray sarà affiancato da Kate Hudson e Bruce Willis, qui nei panni di un mercenario. Riuscirà l’improbabile manager a scardinare i pregiudizi della cultura afghana e a fare della ragazza una star? Il pezzo dei Clash del 1982 che dà il titolo alla pellicola, sembra non aver nulla a che vedere con tutto il plot del film, ma è fortemente d’impatto. Come d’impatto è la soundtrack con brani di Cat Stevens, Zooey Deschanel, Bob Dylan e lo stesso Bill Murray che reinterpreta una distorta versione di “Smoke on the Water” dei Deep Purple.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi