Addio all’attore romano Franco Citti.

È morto a Roma l’attore Franco Citti, aveva 80 anni. A dare la notizia è stato l’amico Ninetto Davoli. L’attore era malato da tempo e si è spento nella sua abitazione.

citti davoliScoperto da Pasolini che lo volle protagonista di Accattone nel 1961, Citti ha recitato anche in Mamma Roma, Porcile e il Decameron. Nella sua lunga carriera, Citti è stato diretto anche dal fratello Sergio e ha recitato in teatro con Carmelo Bene.

Nato il 23 aprile del 1935 a Fiumicino, periferia di Roma, faceva l’imbianchino, da ragazzo, e guadagnava 1800 lire. L’adolescenza in mezzo a – come raccontava lui – “ladri, truffatori, papponi, mignotte, spie, ruffiani, cornuti e ubriaconi”, era l’esperienza giusta per “insegnare” quel mondo a Pier Paolo Pasolini. Accattone“Mio fratello – ricorda Citti in un’intervista – mi disse che era anche uno scrittore, ci mangiammo una pizza insieme, io tutto sporco perché facevo il muratore insieme a mio padre”. Sono i giovani che l’intellettuale racconterà in Ragazzi di vita e Una vita violenta. A Franco Citti, Pasolini riserva il ruolo di protagonista in Accattone, la storia del “ragazzo di vita” al quale l’amore non basta per redimersi. Pasolini lo chiamerà anche per Il fiore della Mille e una notte in cui gli darà il ruolo di un demone.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi