Cinquanta sfumature di… single.

L’attesa è finita. Dall’11 febbraio al cinema ‘Single ma non troppo’, il nuovo film di Christian Ditter con Dakota Johnson, Rebel Wilson, Alison Brie, Leslie Mann, Damon Wayans Jr. e Jacob Lacy.

La nuova commedia sceneggiata da Marc Silverstein con Abby Kohn è ambientata in una New York City piena di cuori solitari che cercano l’anima gemella. E tra flirt via sms e storie senza domani, queste persone hanno tutte bisogno di imparare ad essere single. “Volevo dare un taglio moderno e fresco al genere della commedia, associandola alla festa, al divertimento, al relazionarsi, una panoramica sull’attuale significato dell’essere single”, ha dichiarato il regista.

dakota johnson 1 Esiste un modo giusto di essere single ed uno sbagliato, poi… c’è Alice. E Robin. Lucy. Meg. Tom. David. New York City è piena di cuori solitari che cercano l’anima gemella, che sia la storia d’amore della vita, l’avventura di una sera o una relazione a metà strada tra le due. E tra flirt via sms e storie senza domani, queste persone hanno tutte bisogno di imparare ad essere single, in un mondo in cui la definizione di amore è in continua evoluzione. Di una cosa possiamo essere certi: andare a letto di qua e di là nella città che non dorme mai non è mai stato così divertente.

“Molti film riguardo gli incontri e le storie di uomini e donne hanno come obiettivo la ricerca della persona giusta, ma questo no: qui si vuole rappresentare lo scorcio più divertente della vita da liberi, alla ricerca di un posto nel mondo, di nuove amicizie, e alla comprensione di ciò che si vuole fare della propria vita”.

Dakota Johnson mostra abilmente i goffi tentativi di Alice di incontrare uomini, essendo nuovamente single, affiancata dalla eccessiva party girl Robin -ritratta da Rebel Wilson- la guida turistica ideale attraverso un mondo di bevute gratuite, rimorchi e protocolli di messaggi di testo. La Lucy di Alison Brie è una ragazza in missione per incontri online, e la Meg di Leslie Mann avendo inseguito per una vita la carriera, si è dimenticata di avere una vita personale. Insieme agli uomini che tutte incontrano lungo il cammino, mostrano ciò che accade in giro.

single“Robin è davvero felice di essere single, e vorrebbe che anche gli altri imparassero ad apprezzare quanto lei questo status”, afferma la Johnson. “Alice, per la prima volta sola, arriva alla conclusione che tanto valeva imparare dal maestro”. Rebel Wilson ha adottato un approccio senza esclusione di colpi per il suo personaggio. “Robin è la tipica ragazza eternamente single, che sa perfettamente chi è e che cosa vuole, è super indipendente e vive la vita migliore nella migliore città del mondo. Va in giro a festeggiare, si ubriaca, vive rapporti occasionali, ed è libera dai vincoli di una relazione”. Infatti, la prima volta che appare Robin, è al massimo. “E’ in uno dei club più in voga di New York, che si lancia in balli sfrenati”, osserva la Wilson. La produzione ha reclutato il caro amico della Wilson, Aakomon Jones, che ha curato le sue coreografie in “Pitch Perfect,” per impartire a Robin tutte le mosse giuste per il suo ingresso. “AJ ha coreografato una balletto appositamente per me: l’abbiamo ripetuto circa 50 volte in un giorno, solo per la mia entrata in scena. E’ stato molto divertente”, aggiunge. Dopo aver incontrato Alice, Robin è determinata a mostrarle la vita da single – o meglio, la sua versione. “Robin le insegna letteralmente come essere single – come bere gratis in un bar, come agganciare qualcuno al lavoro, cosa rispondere ai messaggi del ragazzo con cui ha passato la notte precedente … Tutti i trucchi del mestiere”, osserva la Wilson.

Ditter dice: “Ho amato la sceneggiatura, e l’ho trovata estremamente divertente, ma è anche molto attinente alla vita reale, e ha continuato ad evolversi una volta arrivati sul set con Dana e tutte queste attrici comiche di talento dalle incredibili capacità di improvvisazione. Quindi il risultato è un film con personaggi e storie simili alle mie esperienze, e quelle dei miei amici. Penso che chi è stato single – e direi, beh, tutti – si divertirà tantissimo e riderà di fronte alle similitudini della vita vissuta”.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi