Bif&st 2016, un tributo a Ettore Scola.

Presentata a Roma la settima edizione del Bif&st-Bari International Film Festival, che si terrà da sabato 2 a sabato 9 aprile 2016, con il sostegno della Società Italiana degli Autori ed Editori per il Tributo a Ettore Scola, con RAI main media partner.

”Strano fare questa edizione senza Scola che ha dato l’anima a questa manifestazione”, ha detto il direttore artistico Felice Laudadio con il presidente dell’Apulia Film Commission, Maurizio Sciarra, il dg Siae Gaetano Blandini e il presidente del Centro sperimentale di cinematografia Stefano Rulli.

Nel 2016 ricorrono i 20 anni dalla scomparsa (Parigi, 19 dicembre 1996) di Marcello Mastroianni al quale il festival di Bari e la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale dedicano una retrospettiva di circa 50 film integrata da una nutrita serie di materiali documentari provenienti dagli archivi di RAI Teche e dell’Istituto Luce. Il Bif&st 2016, ideato e diretto da Felice Laudadio, con Comitato di direzione composto da Angelo Ceglie, Enrico Magrelli, Marco Spagnoli e la consulenza di Beatrice Kruger per i nuovi talenti, sarà orientato, nelle sue diverse sezioni, a narrare
l’arte, il talento, il lavoro degli attori e delle attrici.

Il programma del Bif&st 2016 è stato seguito e dettagliatamente curato da Ettore Scola fino a pochi giorni prima della sua scomparsa. Il grande regista sarà dunque, anche per la prossima edizione, il presidente del Bari International Film Festival che già lo ha visto per sei anni (accolse l’incarico nel giugno 2010) attivissimo animatore e protagonista della manifestazione. A Scola, grazie al sostegno garantito dal Consiglio di gestione SIAE e dal suo direttore generale Gaetano Blandini, verrà dedicato un ampio Tributo con la pubblicazione di un libro, con una serie di incontri e dibattiti sul suo lavoro, con una retrospettiva essenziale che si incrocerà con quella per Mastroianni. E dunque il tema del prossimo Bif&st sarà Scola-Mastroianni 9½ giacché il regista ha diretto più di chiunque altro l’attore scomparso 20 anni fa: hanno lavorato insieme in ben 9 film di lungometraggio, più un film ad episodi. Sarà inoltre istituito il Premio Ettore Scola per il miglior regista di opera prima o seconda.

Il Teatro Petruzzelli ospiterà ogni sera un film in anteprima italiana assoluta o in anteprima mondiale.

Sono in programma:
2 aprile: CONCUSSION (Zona d’ombra) di Peter Landesman con Will Smith, Alec Baldwin, Albert Brooks (Warner Bros. Entertainment Italia)
3 aprile: VICTOR FRANKENSTEIN (Victor – La storia segreta del Dottor Frankenstein) di Paul McGuigan con Daniel Radcliffe, James McAvoy, Jessica Brown Findlay (20th Century Fox Italia)
4 aprile: VELOCE COME IL VENTO di Matteo Rovere con Stefano Accorsi, Matilda De
Angelis (RAI Cinema-01 Distribution, anteprima mondiale)
5 aprile: VIENI A VIVERE A NAPOLI! di Guido Lombardi, Francesco Prisco, Edoardo De Angelis con Massimiliano Gallo, Gianfelice Imparato, Antonio Casagrande, Giovanni Esposito (anteprima mondiale)
6 aprile: THE MAN WHO KNEW INFINITY (L’uomo che vide l’infinito) di Matt Brown con Jeremy Irons, Dev Patel, Stephen Fry (Eagle Pictures)
7 aprile: TAULARDES (Jailbirds) di Audrey Estrougo con Sophie Marceau
8 aprile: LES INNOCENTES (Agnus Dei) di Anne Fontaine con Lou de Laâge (Good Films)
9 aprile: CRIMINAL di Ariel Vromen con Kevin Costner, Gary Oldman, Tommy Lee Jones,
Gal Gadot, Ryan Reynolds (Notorious Pictures)

La giuria stabile del Bif&st composta da 9 critici italiani aderenti al SNCCI (Sindacato nazionale critici cinematografici italiani) – Valerio Caprara (Il Mattino), Paolo D’Agostini (La Repubblica), Fabio Ferzetti (Il Messaggero), Francesco Gallo (ANSA), Alessandra Levantesi Kezich (La Stampa), Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Franco Montini (presidente SNCCI), Federico Pontiggia (Il Fatto-La Rivista del Cinematografo), Silvana Silvestri (Il Manifesto) – ha attribuito i seguenti riconoscimenti scegliendo fra i migliori 20 film italiani dell’anno selezionati dal direttore del festival:
Premio Mario Monicelli per il miglior regista a Matteo Garrone per il film Il racconto dei
racconti (ritira il premio il 2 aprile)
Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore a Kimerafilm per il film Non essere cattivo di Claudio Caligari (3 aprile)
Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto a Paolo Genovese per il film Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese (6 aprile)
Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura a Nanni Moretti, Francesco
Piccolo, Valia Santella per il film Mia madre di Nanni Moretti (7 aprile)
Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista a Valeria Golino per il film Per amor vostro di Giuseppe Gaudino (9 aprile)
Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista a Luca Marinelli per il film Non
essere cattivo di Claudio Caligari (3 aprile)
Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista a Sonia Bergamasco per il film Quo vado? di Gennaro Nunziante (4 aprile)
Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista a Massimiliano Gallo per il film Per amor vostro di Giuseppe Gaudino (4 aprile)
Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche a Epsilon Indi per il film Per amor vostro di Giuseppe Gaudino (5 aprile)
Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia a Luca Bigazzi per il film
Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino (9 aprile)
Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia a Livia Borgognoni per il film La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu (4 aprile)
Premio Roberto Perpignani per il miglior montaggio a Jacopo Quadri per il film Fuocoammare di Gianfranco Rosi (6 aprile)
Premio Piero Tosi per i migliori costumi a Massimo Cantini Parrini per il film Il racconto dei racconti di Matteo Garrone (2 aprile).

I premi verranno consegnati non più in un’unica serata ma una sera dopo l’altra dal 2 al 9 aprile al Teatro Petruzzelli dopo la proiezione pomeridiana al Multicinema Galleria dei film premiati. I vincitori parteciperanno ad un Focus su… condotto da Franco Montini, presidente del SNCCI, incontri che si svolgeranno alle 19.30 al Teatro Margherita, giorno dopo giorno dal 2 al 9 aprile.

Inoltre, una giuria composta da 30 spettatori selezionati e presieduta dal regista Andrea Segre attribuirà i seguenti riconoscimenti:
Premio Ettore Scola per il regista della migliore opera prima o seconda
Premio Mariangela Melato per il cinema per la migliore attrice protagonista
Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista

Questi i 12 film selezionati in concorso prescelti fra le migliori opere prime e seconde dell’anno:
ARIANNA di Carlo Lavagna, O.P.
ASSOLO di Laura Morante, O.S.
BANAT – IL VIAGGIO di Adriano Valerio, O.P.
BELLA E PERDUTA di Pietro Marcello, O.S.
IN UN POSTO BELLISSIMO di Giorgia Cecere, O.S.
LA MACCHINAZIONE di David Grieco, O.S.
LA TERRA DEI SANTI di Fernando Muraca, O.P.
L’ATTESA di Piero Messina, O.P.
LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT di Gabriele Mainetti, O.P.
PECORE IN ERBA di Alberto Caviglia, O.P.
SUBURRA di Stefano Sollima, O.S.
UN POSTO SICURO di Francesco Ghiaccio, O.P.

Fuori concorso:
NÉ ROMEO NÉ GIULIETTA di Veronica Pivetti, O.P.
UN’ALTRA STORIA di Dario Piana con Valeria Solarino, Valeria Golino, cortometraggio,15’

Marcello Mastroianni, 1992Una novità del Bif&st 2016 è questa sezione che ospiterà 8 film italiani di lungometraggio in anteprima mondiale, valutati da una giuria del pubblico formata da 30 spettatori e presieduta dalla sceneggiatrice e critica cinematografica romena Dana Duma che attribuirà il Premio Francesco Laudadio al regista del miglior film e due Premi Artisti 7607 ai migliori attori protagonisti. Questi i film in concorso:
AMO LA TEMPESTA di Maurizio Losi con Maya Sansa, Nando Paone, Eleonora Giovanardi, Tony Sperandeo, Maurizio Donadoni
DUE EURO L’ORA di Andrea D’Ambrosio con Peppe Servillo, Chiara Baffi, Massimo De
Matteo
IL TRADUTTORE di Massimo Natale con Claudia Gerini, Kamil Kula, Silvia Delfino, Anna
Safroncik, Marcello Mazzarella
L’ETÀ D’ORO di Emanuela Piovano con Laura Morante, Giulio Scarpati, Dil Gabriele
Dell’Aiera, Eugenia Costantini, Gigio Alberti
L’UNIVERSALE di Federico Micali con Francesco Turbanti, Matilda Anna Ingrid Lutz, Robin Mugnaini, Claudio Bigagli, Paolo Hendel
LA NOTTE E’ PICCOLA PER NOI di Gianfrancesco Lazotti con Cristiana Capotondi,
Tommaso Lazotti, Philippe Leroy
SENZA LASCIARE TRACCIA di Gianclaudio Cappai con Michele Riondino, Valentina Cervi, Vitaliano Trevisan, Elena Radonicich
THE PLASTIC CARDBOARD SONATA di Enrico Falcone, Piero Persello con Andrea Vasone ItaliaFilmFest/Fuori concorso in anteprima mondiale
IL FIGLIO SOSPESO di Egidio Termine con Paolo Briguglia, Gioia Spaziani
MY FATHER JACK di Tonino Zangardi con Francesco Pannofino, Eleonora Giorgi, Matteo
Branciamore, Elisabetta Gregoraci
NEMICHE PER LA PELLE di Luca Lucini con Margherita Buy, Claudia Gerini, Giampaolo
Morelli, Paolo Calabresi, Gigio Morra, Lucia Ragni, Andrea Bosca
Cortometraggi, doc, eventi speciali
L’OMBRA DI CAINO di Antonio De Palo con Valeria Solarino, Giorgio Colangeli, Valentina Carnelutti, 30’
PROMISELAND di Francesco Colangelo con Valeria Solarino, 26’
CON UGO di Gianfranco Pannone con Ugo Gregoretti, 30’
ALCIDE DE GASPERI. IL MIRACOLO ITALIANO di Franco Mariotti, 95’. A seguire tavola
rotonda con Giorgio Assumma, Giuseppe Sangiorgi, Nico Perrone, Beppe Vacca e l’autore
I SOGNI DEL LAGO SALATO di Andrea Segre, 72’
“FEDERICO FELLINI PLATINUM AWARD FOR CINEMATIC EXCELLENCE”
“CONVERSAZIONI CON…”
È nella tradizione del Bif&st riconoscere il talento di registi, attori, produttori con il conferimento del Premio Fellini 8½ per l’eccellenza artistica che nell’ultima edizione del 2015 è stato attribuito a: JeanJacques Annaud, Costa-Gavras, Nanni Moretti, Alan Parker, Edgar Reitz, Ettore Scola, Margarethe von Trotta, Andrzej Wajda dopo le loro master classes. I Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence – riproduzione del celebre profilo di Fellini disegnato da Scola e realizzato in platino dallo sponsor Monile con la gioielleria Mario Mossa – saranno conferiti per il Bif&st 2016 alle seguenti personalità:
PAOLO VIRZÌ – conversazione su Ettore Scola dopo la proiezione di LA PRIMA COSA BELLA di Paolo Virzì (3 aprile)
TONI SERVILLO – conversazione sul mestiere dell’attore di teatro e cinema dopo la proiezione di VIVA LA LIBERTA’ di Roberto Andò (4 aprile)
ORNELLA MUTI – conversazione su Ettore Scola dopo la proiezione di IL VIAGGIO DI CAPITAN FRACASSA di Ettore Scola (7 aprile)
JACQUES PERRIN – conversazione su Marcello Mastroianni dopo la proiezione di CRONACA FAMILIARE di Valerio Zurlini (9 aprile)

Ciascuna delle personalità premiate terrà infatti una “Conversazione” pubblica, alle ore 18 al Teatro Petruzzelli, dopo la proiezione di un loro film. Queste conversazioni saranno particolarmente dedicate a Scola e Mastroianni e saranno tenute da artisti soprattutto italiani, a differenza di quanto previsto prima della scomparsa di Ettore Scola che aveva programmato di coinvolgere una serie di attori stranieri. Sono previste altre tre “Conversazioni” con:

ANNA MARIA TATÒ – conversazione su Marcello Mastroianni dopo la proiezione di MI
RICORDO, SÌ IO MI RICORDO di Anna Maria Tatò (2 aprile)
PIF (Pierfrancesco Diliberto) – conversazione su Ettore Scola dopo la proiezione di RIDENDO E SCHERZANDO di Paola Scola e Silvia Scola (5 aprile)
SERGIO RUBINI – conversazione su Ettore Scola e Marcello Mastroianni dopo la proiezione di LA STAZIONE di Sergio Rubini (8 aprile)

Sono in programma 8 master classes – la prima dedicata a Ettore Scola, le altre sette a Marcello Mastroianni, tenute da registi e attori che con loro hanno lavorato – che avranno luogo al Teatro Petruzzelli ogni giorno alle 11 dopo la proiezione di un film (che avrà inizio alle 9):

2 aprile: dopo la proiezione di CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO di Ettore Scola
interverranno le attrici e gli attori: Antonella Attili, Antonio Catania, Valeria Cavalli, Francesca D’Aloja, Andrea Occhipinti, Daniela Poggi, Giovanna Ralli, Rolando Ravello, Massimo Wertmuller, Anita Zagaria, coordinati da Jean Gili
3 aprile: dopo la proiezione di LA PELLE master class della regista Liliana Cavani
4 aprile: dopo la proiezione di VERSO SERA master class della regista Francesca Archibugi
5 aprile: dopo la proiezione di ENRICO IV master class del regista Marco Bellocchio e
dell’interprete Claudia Cardinale
6 aprile: dopo la proiezione di SOSTIENE PEREIRA master class del regista Roberto Faenza
7 aprile: dopo la proiezione di ALLONSANFAN master class del regista Paolo Taviani e della costumista Lina Nerli Taviani
8 aprile: dopo la proiezione di L’ARMATA RITORNA master class del regista Luciano Tovoli
9 aprile: dopo la proiezione di MARCELLO, doc di Mimma Nocelli prodotto da RAI Movie (h. 10), interverranno le attrici e gli attori: Omero Antonutti, Piera Degli Esposti, Maurizio
Donadoni e altri in via di conferma, coordinati da Marco Spagnoli.
MUSICA NEGLI OCCHI – In ricordo di Armando Trovajoli
La presentazione dei film di Scola interpretati da Mastroianni consentirà di ricordare, a tre anni dalla sua scomparsa (1° marzo 2013), un altro grande del cinema italiano: Armando Trovajoli, autore delle musiche di quei film, e in particolare di pressoché tutti quelli diretti da Ettore Scola e di molti altri diretti da Vittorio De Sica. Trovajoli è anche il protagonista di alcuni materiali audiovisivi inclusi nel Tributo a Scola.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi