Essere la più bella del reame può essere fatale.

La locandina ricorda un film erotico e di sesso THE NEON DEMON, il nuovo film di Nicolas Winding Refn, è intriso fino ai titoli di coda, ma l’ultimo lavoro del regista danese che ha seminato scompiglio al Festival di Cannes 2016, è un vero e proprio horror.

loca neon demonThe Neon demon che arriverà al cinema in Italia l’8 giugno grazie all’accordo tra Koch Media e Lucisano Media Group, voule essere ripugnante e affascinante allo stesso tempo. Morte e pulsione sessuale, necrofilia e cannibalismo in una salsa psichedelica sono le caratteristiche di questo film che racconta la storia dell’aspirante modella Jesse (Elle Fanning). Quando Jesse ancora minorenne si trasferisce a Los Angeles per lavorare nel mondo della moda, la sua giovinezza e vitalità vengono fagocitate da un gruppo di donne ossessionate dalla bellezza e disposte ad usare ogni mezzo per prenderle ciò che ha. E non solo per invidia. Il mito della perfezione si trasforma in una sconvolgente favola nera, il gore sfila in passerella e il glamour ha il colore del sangue. Essere la più bella del reame può essere molto pericoloso.

Nel cast insieme a Elle Fanning anche Christina Hendricks, Keanu Reevs, Alessandro Nivola, Jena Malone e Abbey Lee.

neon demon“Non faccio film, creo esperienze – ha affermato il regista a Roma, durante la presentazione del film alla Casa del Cinema – e qualsiasi cosa il pubblico ci legga dentro per me va bene”.

Il regista si sofferma sul tema che centralizza la sua opera: “La bellezza è complessa, ognuno la guarda in maniera differente. Per alcuni è superficiale, per altri è profonda, tutti la capiscono e la possono toccare”.

“Tutta l’idea della bellezza è un affare maledettamente complicato – continua Refn -. Ho fatto una ricerca sui miti e le favole: la parola bellezza è quella che ricorre di più. In tutte le sue accezioni, da quella fisica a quella interiore. E’ il classico argomento su cui ognuno può farsi un’opinione. The Neon Demon cerca di non escluderne nessuna: può essere tanto l’autenticità in un mondo fasullo quanto il desiderio per la perfezione estetica che poi diventa ossessione. Devo ammettere che il film riprende una mia antica fissazione: che cosa ne sarebbe stato di me se fossi stato una bellissima ragazza come Elle Fanning?”.

neon demon1Alla presentazione non poteva mancare Elle Fanning che interpreta il ruolo principale con gli occhi della teenager. Anche l’attrice statunitense si sofferma sul significato della bellezza: “La linea di demarcazione tra questo concetto e l’ossessione di se stessi è molto sottile, quasi pericolosa. Questo film dice la verità e rompe le regole. Scioccante e divertente allo stesso tempo”.

the neon demonREFN con questo film si propone e propone qualcosa di inedito: “Il digitale è una tela completamente nuova, dove le regole del vecchio cinema non valgono più. Prima c’era un élite che controllava l’ecosistema cinematografico, decidendo del bello e del brutto. Oggi il digitale ha rimescolato le carte permettendo a tutti di entrarvi, di esprimervi. Il linguaggio, il formato, la storia, sono diventati d’improvviso obsoleti. Perciò dico che il film che abbiamo fatto è il futuro. Va in questa direzione”.

Ultima considerazione: una colonna sonora di Cliff Martinez incantevole (al Festival di Cannes ha vinto il premio per la migliore colonna sonora), per un film imperdibile.

“Ho avuto la fortuna di lavorare con lui altre volte – ha raccontato il regista – In questo caso era l’anello mancante della mia evoluzione. E’ in grado di rendere il film più bello, di farlo funzionare al meglio”.

neondemon

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi