Anche Jeeg Robot al TaorminaFilmFest.

Ancora grandi film e personaggi in programma per la quinta giornata della 62esima edizione del TaorminaFilmFest, prodotto e organizzato da Agnus Dei di Tiziana Rocca, General Manager del TFF con Chiara Nicoletti e Jacopo Mosca co-direttori del comitato artistico.

La TaoClass è affidata a Thierry Frémaux, delegato generale del Festival di Cannes  e direttore dell’Istituto Lumière di Lione, che terrà una lezione sul grande cinema dei fratelli Lumière.

gifuni torinoIl Campus della giornata è affidato all’Università di Cambridge che presenta Viral Marketing Interdisciplinary Research con Eden Yin, Antonia Symeonidou, Danilo Audiello aka Alexis Arts, Ross Ashton.

Anche l’attore Fabrizio Gifuni è il protagonista di un Campus in cui racconterà al pubblico in sala la propria esperienza di attore.

“SOS clima” con corti realizzati da ragazzi, a cui si affianca un panel sui cambiamenti climatici è l’approfondimento nella sezione Pre-Visioni alla presenza di Sergio La Motta, Vincenzo Ferrara, Alfonso Pecoraio Scanio, Oliviero Sorbini sarà proiettato il cortometraggio “Il sonno della Ragione” di Angelo Pastore e presentato il Premio Internazionale di Accademia Kronos: #Iofacciolamiaparte

Tra gli eventi speciali della giornata: Presentazione del libro di Gerardo Sacco “Sono nessuno! il mio lungo viaggio tra arte e vita”; la proiezione di Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti;Jeeg Robot15

In Concorso il film Junction 48 di Udi Aloni. Storia d’amore e musica del rapper palestinese Kareem e Manar, sua fidanzata e cantante, nel ghetto arabo di Lyd, a 20 minuti da Tel Aviv. Esordio alla sceneggiatura del vero rapper e attore Tamer Nafar.

Per il Concorso Filmmaker in Sicilia ci sarà la proiezione di U’ferru di Marco Leopardi.

Per la rassegna Punto Luce sarà presentato 1945 – L’anno che non c’è, di Beppe Attene. A 70 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e dalla Liberazione dell’Italia, un film che rilegge i momenti-chiave della nostra Storia recente, attraverso le parole di alcuni suoi imprescindibili protagonisti: politici, intellettuali, militari, combattenti, gente comune. Da Mussolini a Churchill, da Calamandrei a Ernesto Rossi, a Beppe Fenoglio, Pavese, Primo Levi, Moravia, Tina Anselmi, Sandro Pertini, Giaime Pintor, Roosevelt, Salvatore Giuliano, Malaparte, Alessandro Pavolini, Elio Vittorini e molti altri. Con le immagini dell’Archivio storico Luce e i testi interpretati da Massimo Ranieri e Ludovica Sistopaoli.

Al Teatro Antico si potrà assistere a C’è sempre un perché di Dario Baldi. Maria (Maria Grazia Cucinotta) ha un bellissimo ristorante ma la sua vita è tutt’altro che perfetta: soffre d’ansia e aspetta che il suo fidanzato si decida finalmente a sposarla. Un giorno, in un modo assai rocambolesco, si imbatte in Li, personaggio piuttosto eccentrico che sconvolgerà la vita di Maria in tutti i sensi. Il film sarà preceduto dal cortometraggio Twenty One Twenty di Zhou Difei, Cina, 2014.

Programma Mercoledì 15 giugno
Ore 10.30 – Palacongressi Sala A
Campus
Università di Cambridge: Viral Marketing Interdisciplinary Research
con Eden Yin, Antonia Symeonidou, Danilo Audiello aka Alexis Arts, Ross Ashton

Ore 12.00 – Palacongressi Sala A
Tao Class
Thierry Fremaux racconta il cinema dei Fratelli Lumière

Ore 15.00 – Palacongressi Sala A
Pre-visioni – Lavori in corso
SOS Clima

Il sonno della ragione

Regia: Angelo Pastore, Italia, 2015 – 10’

A seguire:

#IoFaccioLaMiaParte

con Monica Guerritore, Sergio La Motta, Vincenzo Ferrara, Oliviero Sorbini, Alfonso Pecoraro Scanio

Ore 16.00 – Palacongressi Sala B

Campus

Fabrizio Gifuni

Ore 17.30 – Casa Tao

Presentazione del libro di Gerardo Sacco “Sono nessuno! il mio lungo viaggio tra arte e vita”

Ore 17.30 – Cinema Olimpia

Punto Luce – l’Italia raccontata dall’Archivio Luce

1945 – L’anno che non c’è

Italia, 2015 – 66’

Regia: Beppe Attene

V.O. ita – sott. ing.

Ore 18.00 – Palacongressi Sala A

Taormina 62 – Concorso (TaoEdu Young)

Junction 48

Israele, Germania, Usa, 2016 – 95’

Regia: Udi Aloni

V.O. – sott. ita

Ore 19.30 – Cinema Olimpia

Filmmaker in Sicilia (TaoEdu Young)

U’ferru

Italia, 2015 – 70’

Regia: Marco Leopardi

Ore 20.00 – Palacongressi Sala A

Eventi Speciali

Lo chiamavano Jeeg Robot

Italia, 2015 – 112’

Regia: Gabriele Mainetti

Ore 21.00 – Teatro antico

Arena

con Thierry Fremaux, Marina Cicogna, Vincenzo Ferrara, Sergio La Motta, Marcello Lippi, Ray Winstone, Fabrizio Gifuni, Enrico Brignano, Kathryn Hahn, Maria Grazia Cucinotta

Ore 22.00 – Teatro antico

Grande cinema al Teatro antico

Taormina 62 – Fuori Concorso

C’è sempre un perché

Italia, Cina, 2016 – 95’

Regia: Dario Baldi

Il film sarà preceduto dal cortometraggio Twenty One Twenty di Zhou Difei, Cina, 2014 – 11’

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi