“Cell”, il terrore arriva dal cellulare.

Dopo il successo del film di Mikael Håfström “1408”, tornano ancora una volta insieme sul grande schermo John Cusack e Samuel L. Jackson con un film basato sul romanzo di Stephen King, questa volta con “Cell”, al cinema in questi giorni. Cell-1Per questo thriller dalle atmosfere alla “Les Revenants” diretto da Tod Williams, che aveva già firmato la regia di “Paranormal Activity 2”, oltre ai due straordinari attori, vediamo tra i protagonisti la giovanissima Isabelle Fuhrman, già vista in “Orphan” e “After Earth”.

La trama ci mostra un’apocalittica Boston dove all’inizio la vita scorre molto tranquilla fino al momento in cui i cellulari di ogni abitante iniziano a squillare. cell-jacksonDa quel momento in poi, misteriosamente, la volontà di chi risponderà al telefono verrà inevitabilmente compromessa, spingendo in un maelstrom sanguinario ogni creatura.

Di lì a poco la strana epidemia colpirà ogni parte del mondo indifferentemente e solo pochissimi uomini resteranno immuni. Portare Stephen King è sempre una scommessa e molte volte poco azzeccata. Il film di Williams spazia dal thriller fanta-politico a quello psicologico, citando molte pellicole ultra-cult, dai “morti viventi” di Romero, passando per quel capolavoro misconosciuto che è “L’ultimo uomo sulla terra” di Ubaldo Ragona (film di cui abbiamo ampiamente parlato già in passato) fino ad arrivare a quelle atmosfere che hanno fatto la fortuna di serie-tv come Les Revenants” e “The Gift”.

Il film è già nelle sale, distribuito dalla Notorious Pictures.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi