Un getto di colori illumina Trastevere nel Solstizio d’Estate

L’artista italo brasiliano Gilberto Villela, in questa seconda mostra personale prosegue la sua ricerca sul processo creativo presentando 35 lavori di recente produzione.

Il Flusso, il lasciarsi portare dallo slancio vitale, il seguire il gesto spontaneo, è il punto di partenza del processo.

Gilberto Villela, in arte GilVillelas, artista e psicoterapeuta brasiliano radicato a Roma, svolge da anni una ricerca sul processo creativo, ispirato da Henry Bergson, nella prospettiva della filosofia della natura, ha descritto l’evoluzione creatrice, utilizzando concetti come slancio vitale, flusso, durata temporale e direzioni divergenti dell’evoluzione della vita.

DSCN9907Gilberto Villella parte da una spinta interiore, senza aver in mente piani, progetti o concetti, imprimendo energia, ritmo e vitalità all’opera, e come Henry Bergson considera fondamentale il ruolo dello slancio vitale nella promozione dell’evoluzione creatrice.

Dopo una prima fase di spontaneità, l’artista passa a intervenire tessendo, componendo, equilibrando e armonizzando il dipinto. L’insieme delle opere in esposizione suggerisce un flusso oscillante e sinuoso, sviluppato in diverse direzioni.

Durante il percorso, l’artista cerca il giusto equilibrio e rapporto tra i vari elementi pittorici, con l’aggiunta di colori, linee, punti. Flusso non è solo il processo durante la realizzazione di una singola opera; è anche il movimento espresso nella successione dei quadri, realizzati come un esercizio continuo, pennellata dopo pennellata, un giorno dopo l’altro, nel corso del tempo.

Galleria Il Laboratorio, Via del Moro 49, Trastevere.

Orario: dalle 19 alle 23. Vernissage con degustazione Wineart: 21/06 alle ore 19. Aperto da mercoledì 21 a domenica 25 giugno.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi