Un tiro libero contro l’indifferenza

tiro libero 1Alessandro Valori (Radio WestCome saltano i pesci) dal 21 settembre torna al cinema con il suo nuovo film ‘Tiro Libero’, ispirato a una storia vera, che vede protagonisti Simone Riccioni, Maria Chiara Centorami, Jacopo Barzaghi, Nancy Brilli, Antonio Catania, Biagio Izzo, Paolo Conticini e Marianna Di Martino.

Dario ha 25 anni, è bello, ammirato da tutti e leader, pieno di fan, di una squadra di basket. È un ragazzo arrogante e spocchioso che non avrebbe mai immaginato che tipo ti prova la vita gli chiederà di superare. Durante una importante partita di campionato, improvvisamente cade a terra: gli viene diagnosticata la distrofia muscolare. In lui esplode un senso di sconforto misto a rancore non riuscendo ad accettare nemmeno l’aiuto e l’affetto della sua famiglia. A questo si aggiunge la condanna, per aver insultato e umiliato una ragazza che gli aveva sfiorato il suv, a svolgere un’attività sociale presso un centro di riabilitazione per disabili: allenerà la squadra di basket di un gruppo di ragazzi in carrozzina. Al centro incontra Isabella, una volontaria, con cui si scontrerà subito… ma come tante volte accade, da uno scontro nasce anche una scintilla. Per Dario è arrivato il momento, e l’occasione, di cambiare.

Tiro Libero, prodotto da Rainbow e Linfa Crowd 2.0, è la storia di un cambiamento, di un venticinquenne fortunato ma tanto arrogante da sfidare persino Dio, e Dio raccoglie la sfida mettendolo alla prova e aprendogli gli occhi sul senso delle cose. È anche la storia di un amore che nasce tra due coetanei apparentemente così diversi, inaspettato e improvviso. È una storia di coraggio, sport e solidarietà, che mette in luce i veri “campioni” nella vita.

tiro libero 2

“Io avevo già lavorato con Alessandro Valori in “Come saltano i pesci” e sono soddisfatta e felice di ricominciare in questo nuovo progetto che questa volta mi vede tra le protagoniste. Sono felice di questa avventura, ero sempre sul set, anche quando non avevo scene da girare, perché il lavoro dell’attore è anche quello di rubare dagli altri colleghi per poter crescere professionalmente, soprattutto per me che ero sul mio terzo set”, racconta una delle protagoniste, Maria Chiara Centorami.

“Isabella è una ragazza della porta accanto, credo di avere molto in comune con lei, vengo da una piccola cittadina, da una famiglia semplice – prosegue Maria Chiara – non è stato molto difficile per me immedesimarmi nel ruolo di Isabella, in quanto mia mamma ed alcune mie zie sono insegnanti. In comune c’è anche l’amore per i bambini, che quest’estate ho curato un corso di teatro per bambini nel mio paese, mi è piaciuto molto e spero di replicare nei periodi di vuoto lavorativo, vedremo nel tempo”.

“E’ una favola contemporanea – afferma il regista Alessandro Valori – che invita a riflettere sui valori autentici dell’esistenza e su chi sono i veri campioni: non chi vince, ma chi cade e si rialza superando l’egoismo dedicandosi agli altri. Un film, una storia, un’avventura che vuole essere un atto di sincerità e fiducia”.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi