Una Femmina al Salone Margherita

Pier Francesco Pingitore per la prima volta entra nel mondo dei social e lancia la divertente campagna “Donne al potere”, in occasione del debutto del suo nuovo spettacolo “Femmina” con un cast d’eccellenza. Dal 21 novembre al 3 febbraio al Salone Margherita.

LOCANDINA FEMMINALavori da uomini o da donna? Nonostante l’evoluzione e il cambio generazionale esistono, o resistono, ancora pregiudizi di genere attorno all’argomento ed ecco che Pier Francesco Pingitore decide di scendere in campo con una singolare ed ironica provocazione: “Donne al potere ”, una campagna che per la prima volta lo vedrà entrare nel mondo dei social con una serie di video realizzati insieme ad alcune delle protagoniste del suo nuovo spettacolo “Femmina”, dal 21 novembre al 3 febbraio in scena nello storico Salone Margherita. Le donne che hanno fatto, o fanno, la storia saranno sul palco per sottolineare il loro ruolo nella società attraverso una serie di dialoghi improbabili, ma efficaci: Eva si confronterà con Asia Argento, Lucrezia Borgia con Barbara D’Urso e via via fino a Sophia Loren e Gina Lollobrigida. A dare vita alla girandola di personaggi un cast d’eccellenza: Martufello, Manuela Villa, Mario Zamma, Manuela Zero, Morgana Giovannetti, Enzo Piscopo, Raffaella di Caprio, Vittoria Schisano insieme ad un gruppo di coloratissimi ballerini e musicisti. Il pensiero di Pingitore, maestro della satira italiana, si concretizza attorno ad una scorribanda musicale tra passato e presente, pronto a sottolineare l’importanza di un “cambio di pelle” in grado di garantire un cambiamento sostanziale perché, secondo il regista, l’Italia governata dalle donne avrebbe sicuramente una marcia in più. Ecco, quindi, il lancio di una pagina Facebook – Femmina – Donne al Potere – nella quale, oltre alle video-interviste realizzate per l’occasione, l’universo femminile potrà esprimere la propria opinione alla domanda: “Tu cosa faresti se fossi il capo del governo?”. Si accettano idee fantasiose e sorridenti, poiché l’ironia è il motore della vita.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi