Il canaro vince ancora

Sulle note di ‘We are the champions’ dei Queen la cerimonia di premiazione dei David di Donatello 2019 non ha riservato sorprese. I favoriti hanno portato a casa le statuette più ambite e Marcello Fonte, protagonista di Dogman, ha portato la sua mamma sul palco. Gabriele Muccino ha portato la chitarra e stonando ha cantato con tutti i protagonisti del suo film campione di incassi nel 2018: A casa tutti bene. Per lui il primo David di Donatello dello Spettatore (il film italiano di maggior successo in sala).

muccino donatelloStanding ovation per Tim Burton premiato da Roberto Benigni: “io sono cresciuto col cinema italiano – ha raccontato Tim Burton -, per me è un’emozione essere qui. Vorrei che la gente fosse così carina con me anche nel mio paese”. Infine, il David Speciale è stato assegnato all’attrice americana Uma Thurman, insieme a Dario Argento e Francesca Lo Schiavo (storica scenografa tre volte premio Oscar).

Di seguito tutti i premiati:

Migliore attrice non protagonista Marina Confalone – “Il vizio della speranza”

Migliore autore della fotografia Nicolai Bruel – “Dogman”

Premio dello Spettatore 2019 “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino

edoardo pesceMiglior attore non protagonista Edoardo Pesce – “Dogman”

Miglior Costumista Ursula Patzak – “Capri – Revolution”

Migliore regista esordiente Alessio Cremonini – “Sulla mia Pelle”

Premio David Giovan a ‘Sulla mia pelle’ di Alessio Cremonini

Miglior sceneggiatura originale Matteo Garrone, Massimo Gaudioso e Ugo Chiti – “Dogman”

Migliore Musicista Sascha Ring e Philipp Thimm – “Capri-Revolution”

Migliore Scenografo Dimitri Capuani – “Dogman”

Migliore attrice protagonista Elena Sofia Ricci – “Loro”

Miglior documentario Nanni Moretti – “Santiago, Italia”

Miglior attore protagonista Alessandro Borghi – “Sulla mia pelle”

Miglior acconciatore Aldo Signoretti – “Loro”

Miglior truccatore Dalia Colli e Lorenzo Tamburini – “Dogman”

Miglior Regia Matteo Garrone per Dogman

Migliore canzone originale Mistery of love – “Chiamami col tuo nome” di Luca Guadagnini

Migliore sceneggiatura non originale James Ivory, Luca Guadagnino e Walter Fasano – “Chiamami col tuo nome”

Migliore Montatore Marco Spoletini – “Dogman”

Migliori effetti visivi Victor Perez – Il ragazzo invisibile

Miglior Suono Maricetta Lombardo, Alessandro Molaioli, Davide Favargiotti, Mauro Eusepui, Mirko Perri e Michele Mazzucco – Dogman

Miglior Produttore Cinemaundici e Lucky Red per Sulla mia pelle

Miglior Film Straniero ‘Roma’ di Alfonso Cuaròn

Miglior Cortometraggio ‘Frontiera’ – Alessandro Di Gregorio

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi