Tutte le mie notti, tranne una

porcaroli tutte le mie notti

In una notte d’autunno, nelle strade deserte di una cittadina di mare, Veronica (Barbora Bobulova) e Sara (Benedetta Porcaroli) si incontrano e le loro vite cambiano inaspettatamente prospettiva. Un thriller psicologico che ruota intorno a segreti, bugie, paure e che ci porterà a conoscere le verità più nascoste delle due donne.

Al cinema dal 28 marzo Tutte le mie notti, un film di Manfredi Lucibello con Barbora Bobulova, Benedetta Porcaroli e Alessio Boni. Una produzione Mompracem e Madeleine con Rai Cinema. Il film è stato presentato in anteprima nel 2018 ad Alice nella città, il concorso indipendente della Festa del Cinema di Roma.

bobulova tutte le mie nottiLa storia sembra il sequel, o lo spinoff, della serie tv ‘Baby’ prodotta da Netflix. Un clima teso e cupo caratterizza questo film definito ‘di genere’, che invece affronta un tema oggi comune, quello della prostituzione giovanile e quello della crisi imprenditoriale italiana. Senza svelare i particolari, si tratta di un patto con il diavolo che si svolge tutto nel corso di una notte.

“Come ho fatto nel cortometraggio “Storia di Nessuno” e nel documentario “Centoquaranta – La strage dimenticata”, – racconta Manfredi Lucibello – sono partito dagli elementi tipici del film di genere per cercare di raccontare uno spaccato del nostro paese. Così è nato Federico Vincenti, uno dei tanti imprenditori messi in ginocchio dalla crisi che ci colpisce. Una crisi che, nel suo caso, rivela la sua essenza più oscura, rendendolo capace di gettarsi, come uno sciacallo, su un cadavere, trasformando una sciagura in un’opportunità: salvare la sua azienda e quindi il suo status sociale. Firma così un patto con il diavolo e per portarlo a termine chiama Veronica, il suo avvocato, per convincere Sara ad accettarlo”.

“All’intreccio narrativo – conclude il regista – che si muove con i colpi di scena tipici del thriller, si uniscono le rivelazioni delle due protagoniste, apparentemente diverse, ma che scoprono di condividere le stesse paure. Sarà proprio l’insperata amicizia che permetterà loro di uscire da un incubo”.

Tutte le mie notti Barbora Bobulova Alessio Boni

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi