L’Ascesa di Skywalker e le dinastie di Star Wars

Lucasfilm e il regista J.J. Abrams uniscono ancora una volta le forze per condurre gli spettatori in un epico viaggio verso una galassia lontana lontana con Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, l’avvincente conclusione dell’iconica saga degli Skywalker. Star Wars: L’Ascesa di Skywalker arriverà nelle sale italiane il 18 dicembre. L’Ascesa di Skywalker e completerà la saga iniziata nel 1977 da George Lucas, con il film sottotitolato retroattivamente ‘Episodio IV – Una nuova speranza’.

Il film vede il ritorno di Daisy Ridley, Adam Driver, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Kelly Marie Tran, Joonas Suotamo e Billie Lourd. Naomi Ackie e Richard E. Grant si uniscono al cast di Episodio IX insieme ai veterani di Star Wars, Harrison Ford, Mark Hamill, Anthony Daniels e Billy Dee Williams, che torna a interpretare il ruolo di Lando Calrissian.

Il ruolo di Leia Organa sarà interpretato ancora una volta da Carrie Fisher, scomparsa nel 2016, utilizzando alcune scene inedite girate per Star Wars: Il Risveglio della Forza. “Amavamo profondamente Carrie Fisher”, afferma Abrams. “Senza di lei, non saremmo mai riusciti a dare una conclusione davvero soddisfacente alla saga degli Skywalker. Non volevamo assolutamente scegliere un’altra attrice o usare un personaggio in CG. Con il sostegno e la benedizione di sua figlia Billie, abbiamo trovato un modo per onorare l’eredità di Carrie e il ruolo di Leia in Episodio IX, utilizzando alcune sequenze inedite che avevamo girato per Episodio VII”.

star wars IXMa il film non è solo la celebrazione di Leia; nel capitolo finale nasceranno nuove leggende e avrà luogo l’attesa battaglia per la libertà. Dopo che nella puntata precedente (Gli ultimi Jedi) Luke Skywalker aveva concentrato su di sé il fuoco nemico, la guerra riprende. I personaggi principali sono quelli delle ultime tre avventure: Ray (Daisy Ridley) la ragazza dei rottami, ma ora guerriera Jedi; Poe Dameron (Oscar isaac), l’ex contrabbandiere ora pilota indomito; Finn (John Boiega), l’ex guardia imperiale passato dalla parte dei buoni; Kylo Ren (Adam Driver), il figlio parricida di Han Solo (e di Leila); l’immancabile Chewbecca e l’indispensabile C3BO. La battaglia finale per il controllo della Galassia non si svolge solo tra i ribelli e il Primo Ordine. Ci sono alcune sorprese, a cominciare dal titolo.

Il capitolo finale è anche il film delle dinastie che verranno svelate e della vita che supera la morte: tanti personaggi muoiono e tornano in vita in mille modi. Qualcuno perderà la memoria e qualcuno sceglierà una nuova ‘famiglia’.

The-Rise-of-Skywalker

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi