Roseto: Picchi di gradimento.

Ultima serata del festival cinematografico ‘Roseto Opera Prima’ questa sera a Roseto degli Abruzzi. Sarà proclamato il film vincitore della ‘Rosa d’oro’ tra quelli in concorso per la XIX edizione della rassegna ideata da Tonino Valerii e curata da Barbara Cinque.

picchi1Ieri grande successo per l’ospite della serata, Michele Picchi, sceneggiatore e regista di “Diario di un maniaco per bene”. Il film, interpretato da Giorgio Pasotti, secondo le prime indiscrezioni sarebbe tra i favoriti per la vittoria finale, contesa tra “Il Sud è niente” di Fabio Mollo, “L’Arbitro” di Fabio Zucca e gli altri successi cinematografici della stagione: “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia, “Spaghetti Story” di Ciro De Caro e “Zoran, il mio nipote scemo” di Matteo Oleotto.

Presentato al Taormina Film Festival, al Siff Hong Kong, al Siff e all’Est Film Festival, “Diario di un maniaco perbene” è totalmente incentrato sulla figura del protagonista ‘Lupo’, un artista interpretato da Giorgio Pasotti, che è riuscito a rendere suo questo personaggio, cucendolo su di sé come una seconda pelle. Diario di un maniaco perbene è una pellicola creata con un budget limitato, tuttavia, è un film riuscito che aiuta a riflettere su certi stereotipi della nostra vita. Lupo rappresenta quella parte di noi stessi che non vuole crescere, una via di mezzo tra Peter Pan e un ‘maniaco seriale’.

picchiMichele Picchi,  già aiuto regista di Giovanni Veronesi e autore di numerosi corti, premiato e intervistato da Laura De Berardinis, ha rivelato che sta lavorando al prossimo film, al momento in fase di sceneggiatura. Top secret il titolo e la trama che il regista romano sta preparando grazie a una coproduzione italo-tedesca e che dovrebbe girare nei prossimi mesi nella Capitale.

Senza dubbio, Michele Picchi è un regista da tenere d’occhio.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi