L’inizio di una leggenda.

“Arriva il momento in cui il mondo non ha più bisogno di eroi, arriva il momento in cui quello di cui c’è bisogno… è un mostro!”
(Dracula Untold)

Quando fu annunciata la realizzazione di una nuova pellicola sul personaggio di Dracula, tutti credevano fosse un’ennesima ri-adattazione cinematografica del romanzo del 1897 di Bram Stoker, divenuto un cult letterario per eccellenza e un altrettanto cult cinematografico grazie a Francis Ford Coppola e il suo ‘Dracula di Bram Stoker’, del 1992.

Bè a quanto pare si sbagliavano, perché ‘Dracula Untold’, questo il titolo del nuovo film distribuito dalla Universal, in arrivo nelle sale cinematografiche il prossimo 30 Ottobre, non ha nulla a che vedere con le precedenti pellicole incentrate sulla storia del Re dei Vampiri.

2428_D035_00022RIl regista Gary Shore, infatti, ha voluto incentrare l’intero film sulla figura di Vlad III, Principe di Valacchia, personaggio realmente esistito, vissuto fra il 1431 e il 1476; ha dato vita a un connubio tra la mitologia di vampiri e la vera storia di Vlad “Tapes” (l’impalatore), per raccontare le origine del Conte Dracula.

Il risultato di tale fusione è sicuramente ben riuscito, soprattutto perché non era semplice realizzare una pellicola originale, quando praticamente tutto era stato realizzato e scritto su Dracula.

Nel 1462, la Transilvania gode di un lungo periodo di pace, sotto il governo magnanimo e giusto del Principe Vlad III (Luke Evans) e della moglie Mirena (Sarah Gadon). La coppia reale assicura la protezione del proprio popolo dal flagello dell’impero Ottomano, che brama l’intera conquista del mondo. Ma quando il sultano Mehmed Secondo (Dominic Cooper), pretende che mille giovani della Valacchia, compreso il figlio di Vlad, Ingeras (Art Parkinson) siano arruolati a forza nel suo esercito, la situazione si complica. Vlad, sa di non poter fronteggiare l’impero Otomano, ma non vuole neanche cedere alle assurde richieste di un sultano. Si reca quindi sulla Cima del Dente Rotto, dove si dice risieda un demone pericoloso. Vlad disposto a tutto pur di salvare il suo popolo, stringe un patto con questa creatura, la quale gli donerà forza, velocità, vista e udito strabilianti, ma anche un’insaziabile sete di sangue umano. Se Vlad sarà in grado di resistere a questa sete per tre giorni, tornerà a essere un uomo normale, se invece vi cederà resterà per sempre una creatura della notte.

2428_D010_00103RGary Shore per Dracula Untold si avvale di un’eccezionale team: Matt Sazama e Burk Sharpless alla sceneggiatura, Michael De Luca insieme a Alissa Philipps, Joe Caracciolo, Thomas Tull e John Jashini in veste di produttori.

Evans in Dracula Untold impersona la parte umana di Dracula, l’essere mortale prima dell’eternità di dannazione che gli spetta e da all’amore un ruolo fondamentale, ossia il veicolo che lo spinge a rischiare la sua salvezza personale in nome di quella del suo popolo.

Dracula Untold rinarra in maniera originale e inedita la storia del Principe delle Tenebre, tramutandolo in un eroe senza tempo; Shore riesce pienamente nell’intento di realizzare un action/fantasy sul mito di Dracula, mostrandoci una figura nuova del Vampiro che noi tutti conosciamo. La domanda da cui è partito il regista è questa: Dracula è il Principe delle Tenebre, ma chi fu il primo vampiro originale? Da qui Shore è riuscito a restituire dignità che con gli anni il personaggio del Conte Dracula, aveva perso, soprattutto dopo il deludente e incommentabile Dracula 3D di Dario Argento.

Così dopo i ben riusciti Dracula di Bram Stoker di Francis Ford Coppola, Intervista col Vampiro di Neil Jordan anche Dracula Untold si prende le sue rivincite, speriamo sia così anche al botteghino.

Del cast oltre a Luke Evans, Sarah Gadon, Dominic Cooper e Art Parkinson vediamo: Samantha Barks, Charlie Cox, Zach McGowan, William Houston, Noah Huntley, Ronan Vibert, Diarmaid Murtagh e Joseph Long.

Venerdì scorso si è tenuta inoltre a Roma, all’Hotel Villa Agrippina, la conferenza stampa di Dracula Untold, dove erano presenti Luke Evans e Sarah Gadon. A parte il disagio iniziale riguardante l’inizio della conferenza che dalle 11.30 è slittata alle 12.30, i due attori sono stati disponibili a rispondere a qualsiasi domanda, anche a quella fuori luogo in cui un giornalista chiedeva le impressioni a Evans su Fast and Furious 7, sorvolando sul fatto che essendo morto nel 6 capitolo della saga, non poteva saperne molto sul nuovo prodotto.

Domanda più gettonata è stata sicuramente quella riguardante il Reboot de il Corvo, di cui l’attore sarà protagonista. Purtroppo non ha potuto dare molte informazioni, soffermandosi semplicemente sul fatto che bisognerà trovare i tempi per poter riunire cast e produzione per iniziare le riprese del film.

Ma cosa ancor più interessante, sono le ultime news rilasciate dalla produttrice Alyssa Philipps: “Dracula fa parte del rilancio dei mostri, quando lo abbiamo cominciato, l’idea non c’era, abbiamo scoperto solo in seguito che avremmo seguito questo percorso”.

Dracula Untold rappresenta quindi il primo passo della Universal verso un progetto ben più grande: riunire nella stessa pellicola tutti i classici “mostri” della storia del cinema, in pratica sullo stile degli Avengers proposto dalla Marvel.

Camilla Lombardozzi

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi