Hunger Games – Il canto della rivolta.

Da qualche anno a questa parte sono molte le trilogie letterarie divenute adattamenti cinematografici, vedi Hunger Games, Divergent e Maze Runner… li definiscono banalmente Young Adult, quando invece sono romanzi destinati tutt’altro che a ragazzi in fase adolescenziale, bensì a un pubblico più maturo. Questo perché sotto la superficie di un mondo distopico e fantascientifico, si racchiude qualcosa di più intenso, carismatico e drammatico.

katniss-hunger-games-jennifer-lawrenceHunger Games-Il canto della rivolta parte 1 ne è una dimostrazione, presentato al cinema Barberini di Roma in proiezione stampa, questo terzo capitolo è sicuramente uno di quelli dove c’è pochissima azione, 120 minuti in cui i protagonisti veri e propri sono i dialoghi tra i personaggi, commoventi, combattivi, tesi che terminano in alcune occasioni in veri e propri momenti di orrore e tensione. Eppure nonostante l’assenza di combattimenti, di cui invece i primi due film erano pieni, risulta essere un prodotto cinematografico davvero sorprendente.

Tutto si basa su botte e risposte tra due fuochi, Katniss Everdeen da una parte e il Presidente Snow dall’altra. Il potere della comunicazione è la vera arma de Il canto della rivolta. Ci si sofferma a pensare difatti, quanto il potere dei media può far vacillare l’equilibrio psichico di una persona, e quanto i messaggi di propaganda possono smuovere gli animi degli abitanti dei distretti fino a portare a una guerra contro Capitol City.

Questi sono i due interrogativi che Katniss e Snow si pongono da un lato e l’altro di Panem e sono anche le domande a cui il pubblico in sala cerca di dare una risposta esaustiva.

hungerKatniss Everdeen dopo aver annientato i giochi della memoria del secondo capitolo per sempre, si trova al Distretto 13, che non era stato distrutto come tutti credevano. A guidarla c’è la Presidentessa Coin e i consigli dei suoi fidati amici, Gale, Plutarch, Haymitch e Effie. Katniss diviene il simbolo della ribellione dei distretti, la Ghiandaia Imitatrice che tenterà di porre fine al dominio di Capitol City. Con la speranza di poter salvare Peeta, caduto nelle mani del perfido Presidente Snow. Tuttavia, non tutto – ahimè – è come sembra e Katniss si troverà in bilico tra dover prendere decisioni di vita o di morte.

Questo atteso capitolo porta i temi della rivoluzione e della resistenza a livello successivo preparandoci alla battaglia finale con un cast eccezionale, capace di rendere l’intera pellicola ancor più eccitante e intrigante dei precedenti film, dove non si sa quale sia il bene e quale sia il male.

Il dramma provato dalla Lawrence nel vedere i corpi del suo distretto inceneriti la ergono a paladina carismatica pronta a tutto in nome della liberà, della vendetta, dell’onore e dell’amore.

The-Hunger-Games-MockingjayDel cast troviamo i sorprendenti Jennifer Lawrence e Josh Hutcherson decisamente da nomination all’Oscar in questo terzo capitolo, proprio per la grande capacità di suscitare qualsivoglia emozione negli spettatori in ogni scena del film; il compianto Philip Seymour Hoffman a cui il regista ha voluto dedicare la pellicola, la new entry Julianne Moore perfetta nel ruolo della presidentessa Coin, Liam Hemsworth, Woody Harrelson, Elizabeth Banks, Jeffrey Wright, Stanley TucciDonald Sutherland, Toby Jones, Willow Shields, Sam ClaflinJena MaloneNatalie Dormer e Mahershala Ali.

Regista della pellicola è Francis Lawrence, accompagnato alla sceneggiatura da Danny Strong, alla fotografia da Jo Willems, al montaggio da  Alan Edward Bell e Mark Yoshikawa e alle musiche da James Newton Howard. La produzione è affidata Lionsgate e alla Color Force ed è distribuito dalla Universal Pictures.

hunger_gamesCommovente e sensibile la parte in cui Katniss canta “L’albero degli Impaccati”, di cui vi riportiamo una strofa:

Are you, are you
coming to the tree
where the dead man called out for his love to flee?
Strange thing did happen here.
No stranger would it be
if we met up at midnight in the hanging tree.

Con la speranza che l’intero brano non venga doppiato in italiano in quanto rovinerebbe l’anima della canzone.

Hunger Games il Canto della rivolta uscirà nelle sale cinematografiche il 20 novembre 2014, per il capitolo finale dovremo aspettare invece novembre 2015.

Il fuoco sta divampando! E se noi bruceremo, voi brucerete con noi! (Katniss Everdeen)

Camilla Lombardozzi

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi