Tornando a ЯuБineТТare i versi

RubinettareUna serata di poesia, musica, canzoni e tanta improvvisazione durante la quale Marco Caratozzolo, Alessandro Cifariello, Simone Guagnelli, coadiuvati dalla voce di Anastasia Komarova, Antonio Masotti, Francesco Varlaro e dall’accompagnamento musicale di Luisa Daniele, Alessia Laurora, Giuseppe Papagni, Federica Rubino (con la partecipazione straordinaria di Roberto Talamo), si alterneranno nell’interpretazione di alcuni tra i più famosi brani dell’avanguardia e della letteratura russa del Novecento, a partire da quegli artisti che utilizzavano nelle loro composizioni la misteriosa lingua zaum’.

In memoria di Francesco Berardi, 28 Novembre 2014, Melkweg – Corso Dante, 43 (Terlizzi), ore 21:00

Programma

1) Aleksej Kručënych (1886-1968)
– «Dyr bul ščyl»

2) Presentazione e dedica

3) Aleksandr Blok (1880-1921)
– «Tu non sarai mai mia, né mai di nessun altro»
– «Varco le soglie degli oscuri templi»
Blok, dopo una rapida e misteriosa malattia, muore il 7 agosto 1921
– «Com’è penoso andare fra la gente»

4) Fëdor Sologub (1863-1927)
– «Il tuo amore sia luce, come quello dell’alba»
– «Mentre navigavo nel mare in tempesta»

5) Nikolaj Gumilëv (1886-1921)
– «La giraffa»
Gumilëv viene fucilato il 25 agosto 1921

6) Velimir Chlebnikov (1885-1922)
– «Bobeobi»
– «Dal sacco»
– «Oh, mettetevi a ridere, ridoni»
– «Voi russi per dieci anni»

7) Vladimir Majakovskij (1893-1930)
– «All’amato se stesso»
– «Alle insegne»
– «La blusa del bellimbusto»

8) Sergej Esenin (1895-1925)
– «Confessioni di un malandrino» (Canzone)
– «Sì! Ora è deciso»

9) Venedikt Erofeev (1938-1990)
– Brano da «Mosca-Petuški»

10) Poedem, poedem (Canzone)

11) Esenin, il 28 dicembre 1925, all’hotel «Angleterre» di Leningrado, si taglia le vene e si impicca
– S. Esenin, «Arrivederci, amico mio. Arrivederci!»
– V. Majakovskij, «A Sergej Esenin»

12) Majakovskij, il 14 aprile 1930, si suicida con un colpo di pistola al cuore
– Boris Pasternak (1890-1960), «La morte di un poeta»

13) Roberto Talamo canta Bulat Okudžava (1924-1997)

14) B. Pasternak, «Amleto»

15) Anna Achmatova (1889-1960)
– «Strinsi le mani sotto il velo oscuro»
– «Ho appreso a vivere semplice e saggia»

16) Prospettiva Nevskij (Canzone)
– Osip Mandel’štam (1891-1938), «Strofe Pietroburghesi»
– V. Majakovskij, «L’ultima favola di Pietroburgo»

17) Daniil Charms (1905-1942)
– «Favola»

18) Marina Cvetaeva (1892-1941)
– «Mne nravitsja» (Canzone)
– «Mi piace»
– «Tentativo di gelosia»
Marina Cvetaeva, sola e ridotta in miseria, si impicca a Elabuga il 31 agosto 1941
– «Distanza: verste, miglia»

19) D. Charms, «Quaderno azzurro n° 10»

20) Bella Achmadulina (1937-2010)
– «A naposledok ja skažu» (Canzone)

21) Georgij Ivanov (1894-1958)
– «Socchiudi i tuoi occhi un istante»
– «Russia di luce, Russia di letizia»
– «Non l’amore chiedo»
– «Polverizzato»

22) V. Erofeev, Brano da «Mosca-Petuški»
– «Alkogolizm ne šutka» (Canzone)

23) D. Charms, «Vecchie che cadono»

24) Kino, «Dožd’ dlja nas» (Canzone)

25) Ringraziamenti, saluti, brindisi finale

In collaborazione con la Cattedra di “Lingua e Letteratura russa” e con il Dipartimento di «Lettere Lingue Arti. Italianistica e Culture comparate» dell’Università degli Studi di Bari.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi