Vent’anni più scemi.

Vent’anni, ma gli scemi sono sempre più scemi. scemo locaLa coppia irrimediabilmente svitata Jim Carrey e Jeff Daniels, con qualche ruga in più e, soprattutto, con qualche ‘acciacco’ in più, torna sul grande schermo con i fratelli Peter e Bobby Farrelly (registi, sceneggiatori e produttori) che hanno rimesso insieme due personaggi diventati mitici per almeno due generazioni di fan.

Sono trascorsi esattamente 20 anni da quando abbiamo lasciato Lloyd e Harry che si rincorrevano alla fine del primo film, e ora tutto è cambiato, a parte la loro idiozia. Quando Harry, che ha bisogno di un trapianto di rene, scopre di avere una figlia di cui ignorava l’esistenza, scuote Lloyd dallo stato di totale apatia in cui è precipitato dopo essere stato lasciato da Mary, e si mette in viaggio insieme a lui, per riuscire a trovare la ragazza che forse potrà aiutarlo. Partendo dalla clinica in cui vivono, e attraversando il Paese a bordo di un folle mezzo di trasporto, arriveranno a un summit in cui partecipano alcune delle persone più intelligenti del mondo. Beh, fino a quando non arrivano loro… Affiancano Carrey e Daniels in questo attesissimo sequel, Kathleen Turner nel ruolo di Fraida Felcher, l’ex fidanzata di Harry che gli suggerirà dove poter trovare la figlia perduta; Rachel Melvin nella parte di Penny, la figlia presunta di Harry che costituisce la risposta alle sue preghiere; Laurie Holden nel ruolo di Adele Pinchelow e Steve Tom nella parte del Dr. Pinchelow, i genitori adottivi di Penny, che l’hanno mandata in gita nel sudovest del paese. Doppio ruolo per Rob Rieggle che incarna sia Travis, il giardiniere complottista della coppia, che Captain Lippincott, il fratello gemello di Travis, disposto a tutto pur di evitare che Lloyd e Harry escano vivi da El Paso (“la città che, secondo loro, deve il suo nome alla famosa salsa di fagioli!”).

Dumb and Dumber ToLa musica originale del film è stata composta dagli Empire of the sun.

La vicenda di Scemo & più scemo, il film del 1994, è piuttosto unica nella storia del cinema: con i suoi quasi 250 milioni di dollari di introiti globali è diventato un trionfo indiscusso, e viene ancora spesso considerato un ‘cult’. La commedia è diventata immediatamente una presenza costante fra i video da collezione e in TV, generando un seguito di fan sia fra il pubblico che l’aveva vista al cinema, sia fra gli spettatori della generazione successiva che non si stancano mai di ascoltare e citare le battute intramontabili dei due sempliciotti amici per la pelle.

Nonostante la squadra creativa del film avesse da subito considerato e valutato l’idea di un nuovo capitolo interpretato dai due improbabili eroi, ci sono voluti anni prima che la coppia di interpreti accettasse un sequel. Da parte sua, Jeff Daniels reagiva al successo del primo film alternando momenti di sconcerto ad altri di ostentata disinvoltura. “Scemo & più scemo non era un film per tutti, eppure tutti lo hanno visto”, afferma Daniels. “Quando abbiamo fatto quel film, pensavamo che sarebbe piaciuto soprattutto ai ragazzini di 14 anni, ma chi avrebbe mai immaginato che l’età dei fan sarebbe stata compresa fra gli 8 e gli 80 anni? A volte incontro uomini d’affari in aeroporto che mi fermano per dirmi che Scemo & più scemo è il loro film preferito e penso che questo dipenda dal fatto che i Farrelly abbiano saputo mostrare l’innocenza di Lloyd e Harry. Dopo il primo film siamo stati subissati dalle richieste di un sequel”.

Dumb and Dumber ToConsiderando i 20 anni trascorsi, Daniels riconosce il fatto che lui, Jim Carrey e i Farrelly sono riusciti a toccare le giuste corde con il primo film. Tuttavia nessuno aveva intenzione di fare un sequel se non fosse arrivata la giusta storia da raccontare. “Pete e Bobby hanno vinto una scommessa con il primo film”, dice, “ma sanno che oggi l’umorismo è cambiato e si rendono conto di quel che ora può o meno funzionare”.

L’idea di un sequel ha iniziato a concretizzarsi qualche anno fa: Carrey si trovava in una stanza d’hotel e stava guardando il primo film in TV. “Nel corso degli anni mi era capitato spesso di vedere alcune scene di Scemo & più scemo”, racconta, “ma quella volta ho deciso di guardarlo e mi sono molto divertito, non riuscivo a credere alle cose che avevamo inventato. Avevamo davvero fatto scintille”. Dice Carrey: “Lloyd e Harry sono rimasti nel cuore delle persone e anche nel mio, più di quel che mi sia mai reso conto. È fantastico vedere l’affetto che la gente nutre nei loro confronti. Questi personaggi fanno ormai parte della vita di tutti, quindi non hanno bisogno di alcuna presentazione”.

Il produttore Charles B. Wessler, che ha lavorato con i Farrelly per oltre 20 anni, per i loro film Tutti pazzi per Mary, Fratelli per la pelle e I tre marmittoni, riflette sul motivo per cui il primo film è piaciuto così tanto a tutti: “Uno dei motivi fondamentali per cui la commedia Scemo & più scemo funziona tanto bene è che Lloyd e Harry sono troppo vecchi per essere tanto stupidi, eppure riescono a sopravvivere nel mondo in cui vivono”.

foto-scemo-e-piu-scemo-2I Farrelly hanno creato la premessa per consentire a Carrey e a Daniels di fare il loro meglio: la storia doveva riprendere a distanza di 20 anni e i due protagonisti dovevano essere due uomini di mezza età, stupidi come prima. “Dopo quello che Jim e Jeff hanno fatto nel primo film, sapevamo che le aspettative erano alte e abbiamo lavorato a lungo sul copione; abbiamo chiamato i nostri amici per aiutarci, e abbiamo anche lavorato con Jim”, racconta Bobby Farrelly. “L’elemento chiave è rendersi conto che Lloyd e Harry sono ancora due persone dal cuore d’oro. Ma dall’ultima volta che li abbiamo visti, non c’è stata alcuna crescita mentale, nessuna evoluzione. Per fortuna però sono ancora uniti e questo li aiuta ad andare avanti”.

I fratelli Farrelly, inoltre, volevano arricchire la commedia con alcuni personaggi che non fossero delle semplici “spalle” dei buffoni Lloyd e di Harry. Nel primo film c’era solo un riferimento passeggero a Fraida Felcher, ma in Scemo & più scemo 2 “la bella pollastrella di Cranston” è incarnata dall’attrice Kathleen Turner. Infatti si può dire che il copione abbia scovato la Turner ancor prima che i Farrelly la contattassero per la parte. “Qualcuno mi ha detto che nel copione c’era un personaggio che veniva descritto come ‘Kathleen Turner vestita in modo casual.’ E ovviamente ho pensato: ‘Bé, credo proprio di essere in grado di interpretare una ‘Kathleen Turner vestita in modo casual’, perciò mi sono rivolta al mio agente”, racconta ridendo l’attrice. “Nel film recito insieme a Lloyd e Harry, e non sono tanto la loro “spalla”, quanto l’unica àncora di normalità del film”.

Leggi anche: Scemi dalla A alla Z

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi