Abel Ferrara si trasferisce in Puglia per amore. E per interesse.

abel-ferraraAbel Ferrara ha presentato il suo film su Pasolini al Cineporto di Bari, nell’ambito della rassegna ‘Registi fuori dagli sche(r)mi’ e ha incontrato i vertici di Apulia film commission (Afc), la fondazione che incentiva le produzioni di film in Puglia per proporre di girare in Puglia i suoi prossimi lavori. “Un documentario che ha come protagonisti Riccardo Scamarcio e Valerio Mastrandrea e un film intitolato Siberia”. Sono questi i progetti ai quali Abel Ferrara sta lavorando e che vorrebbe realizzare in Puglia.

Ma il regista aggiunge “Tutto parte dal fatto che Cristina (la compagna del regista) è incinta. Nella storia uno dei due attori, Mastrandrea e Scamarcio (che ha già interpretato Ninetto Davoli nel suo ‘Pasolini’), potrebbe essere il padre di questo bambino”. Ipasolini dafoenoltre, precisa Ferrara, “sto lavorando a un altro film, un altro progetto che si chiama Siberia, sempre con Willem Dafoe (che ha interpretato Pasolini). Ma a spingerlo a lavorare in Puglia, come lui stesso ammette, “è il fatto che uno dei protagonisti, Scamarcio, è pugliese”.

L’ultima provocazione del regista americano potrebbe essere poi quella di portare sul grande schermo la storia di uno jihadista. Raccontare la vita di un terrorista senza esprimere alcun giudizio.

Foto Virginia Farneti / LaPresse 30-11-2009 Roma Spettacolo Photo Call del film L'Uomo Nero Nella foto l'attore Riccardo Scamarcio Photo Virginia Farneti/Lapresse 30-11-2009 Rome Entertainment Photo Call of the movie L'Uomo Nero In the photo actor Riccardo ScamarcioIl terrorista “non sarebbe nè buono, nè cattivo: voglio – assicura – solo raccontare la sua storia”. Sul combattente della Jihad non ha dubbi: “Non prenderei mai una posizione ma investigherei, studierei e cercherei di capire”.

In attesa di decidere, Ferrara si tratterrà qualche giorno nel salento a casa di Riccardo Scamarcio.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi